Google investe a Londra: nuova sede e 3000 assunzioni in arrivo

Google investe a Londra: nuova sede e 3000 assunzioni in arrivo

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

A non avere paura della Brexit è sicuramente Google: il colosso informatico ha deciso infatti di espandere i suoi uffici a Londra creando 3000 nuovi posti di lavoro nella capitale.

Lo chief executive di Google, Sundar Pichai, ha annunciato un piano per costruire un complesso di 10 piani e di 650 mila piedi quadrati (corrispondenti a 60386.98 m2) a King’s Cross insieme ai già programmati nuovi uffici in costruzione a Pancras Square.

Dopo il referendum del giugno scorso si era parlato del futuro di Google nel Regno Unito, visto che molte grandi aziende, come Nissan, hanno minacciato di tagliare gli investimenti se le auto prodotte nel Paese saranno soggette a dazi per essere commercializzate nel resto dell’Unione Europea.

Google, però, a differenza delle aziende manifatturiere, non ha il problema della vendita di prodotti materiali, in quanto commercializza beni immateriali e quindi ha scelto di continuare a investire a Londra.

Il progetto, che avrà un costo di circa 1 miliardo di sterline, sarà, a detta di Sudar Pichai, il primo campus fuori dagli Stati Uniti ad essere posseduto e creato solamente e interamente da Google. “Mi è chiaro che in UK le scienze informatiche hanno un grande futuro grazie ai talenti, alle strutture educative e alla passione per l’innovazione che vediamo guardandoci intorno”, ha dichiarato lo chef executive in visita a Londra.

Noi ci siamo impegnati con il Regno Unito e siamo eccitati nel portare avanti il nostro investimento nel nostro nuovo campus di King’s Cross”. Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha definito la mossa di Google un “voto di fiducia” nella città.

“L’impegno di Google verso Londra è il benvenuto”, ha continuato Sadiq Khan, “è una compagnia pioneristica e internazionale in prima linea sulle nuove tecnologie – e così è Londra, una città pioneristica e casa di alcuni tra i più grandi talenti del mondo. È una scelta d’espansione importante e naturale”.

Questo è un voto di fiducia nella nostra grande città – creando nuovi posti di lavoro qualificati, supportando la crescita e dimostrando che Londra è aperta alle attività economiche, ai nuovi investimenti e al talento che arriva da ogni parte del pianeta. Londra è uno degli hub tecnologici più importanti al mondo e gli investimenti post-Brexit nella capitale restano solidi, quindi l’espansione di Google rafforzerà ulteriormente la nostra reputazione di leader mondiali nelle tecnologie digitali”.

A giugno 2017, 2500 dipendenti inizieranno a trasferirsi nel nuovo campus di Google a King’s Cross, il più grande d’Europa. Altre 3000 assunzioni sono previste come conseguenza dell’ulteriore espansione.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti