L’Antica Pizzeria da Michele apre a Londra: da Napoli, una delle migliori pizze del mondo!

L’Antica Pizzeria da Michele apre a Londra: da Napoli, una delle migliori pizze del mondo!

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Da un po’ di tempo se ne parla, ma ormai la conferma è certa: l’Antica Pizzeria da Michele, una delle pizzerie storiche di Napoli se non LA pizzeria storica di Napoli, aprirà una nuova sede a Londra. Precisamente a Stoke Newington, 125 Church Street, N16 0UH.

Non occorre essere napoletano per sapere cosa rappresenta la pizzeria Michele per la città partenopea. Ma una breve riepilogo per quei quattro gatti che non la conoscono ci sta sempre bene. Da Michele è una pizzeria a conduzione familiare che si è tramandata dal 1870 per cinque generazioni della famiglia Condurro. In realtà non esisteva una vera e propria sede dagli inizi: il capostipite Salvatore Condurro cominciò con la pizza fritta come cibo di strada. Fu il figlio Michele, nel 1904, ad aprire la pizzeria vera e propria.

Oggi la pizzeria si trova nel quartiere di Forcella ed è famosa principalmente per due motivi. Il primo: qui si mangiano esclusivamente due tipi di pizza, la Margherita e la Marinara, e nient’altro. Il secondo: le code per mangiare una pizza sono interminabili. Si aspettano ore, ci si siede a enormi tavoli di marmo in compagnia di tanti sconosciuti, si ordina, si riceve la pizza in tre minuti, si mangia e si va a casa.

La pizzeria a Napoli ha sede unica, e ci tengono a specificarlo, perché molti tentano di usurparne i clienti approfittando della sua fama e copiandole il nome. Ma, nonostante non ci siano intenzioni di aprire altre sedi da quelle parti, esiste un progetto di franchise per l’estero che ha già portato all’apertura di una pizzeria a Tokyo.

E arriviamo a Londra. Quella di Stoke Newington è la seconda sede estera ufficiale. Venne annunciata dal profilo della pizzeria ufficiale ad aprile, ma nessuno in Italia sembrò farci caso. Io però volli seguire la cosa da vicino e cominciai a raccogliere informazioni non ufficiali: da qui un post apposito sul mio blog Pizza Dixit, per tenere d’occhio la faccenda.

Solo a fine maggio un secondo annuncio su Facebook mise in allerta la stampa italiana. Un’esplosione di articoli in un giorno, e poi la cosa finì di nuovo nel dimenticatoio. Fortunatamente Alessandro Condurro, responsabile del franchise di Michele all’estero, è stato tanto gentile da confermarmi l’apertura a novembre, così abbiamo potuto dare qualche notizia in più.

Adesso, grazie al blogger Daniel Young, sono saltate fuori le prime foto dei lavori in corso, e tutti i giornali hanno ricominciato a parlarne, da La Repubblica a Il Mattino, ai blogger partenopei.

E che cosa ci dobbiamo aspettare? Per ora sappiamo che la formula pizza sarà sempre la stessa: esclusivamente Margherita e Marinara, anche se saranno previste anche alcune pizze differenti a rotazione per accontentare gli inglesi, che cercano sempre la novità.

Per quanto riguarda il locale, come già avvenuto a Tokyo non si punterà sul concept “mangi-e-te-ne-vai”, ma il contesto sarà più rilassato. Già il design della pizzeria ci mostra un locale tranquillo e moderno, rispecchiando quello che è il carattere molto hipster del quartiere di Stoke Newington.

Sappiamo inoltre che a fine ottobre salirà la squadra di pizzaioli, che si metterà all’opera per testare l’impasto sulle differenti condizioni di temperatura e umidità che il clima londinese offre. Condurro specifica che “è difficile ricreare la stessa alchimia di Forcella, ma faremo del nostro meglio”. Io ne sono sicuro.

Per il momento non ci sono altre novità, ma mi impegnerò per ottenere altri aggiornamenti. Seguitemi sul mio blog Pizza Dixit per continuare a saperne di più.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti