Logo Londra Da Vivere
CORONAVIRUS

Londra riparte dopo il Lockdown: ecco cosa si può fare dal 12 aprile!

|
EU Network
AEMORGAN

Nonostante il clima non collabori, da oggi 12 aprile 2021 si allentano nuovamente le restrizioni sul lockdown in Regno Unito. Riaprono i negozi non-essenziali, e già dalla mezzanotte di oggi c’erano lunghe code davanti a barbieri, coiffeur e pub.

In base alla roadmap stilata dal governo Johnson, a partire dal 12 aprile possono riaprire tutte le attività economiche che erano state chiuse lo scorso 6 gennaio per via della recrudescenza della pandemia. È il primo vero segnale di un ritorno ad una certa normalità, perché finalmente possiamo berci una birra con gli amici o farci un agognato taglio di capelli, pur se con delle limitazioni che è importante conoscere. In particolare, da oggi riaprono:

  • Pub, ristoranti e tutti i business dell’Hospitality ma solo per il servizio all’aperto. Non ci sono limiti (tipo il vecchio “substantial meal”) né coprifuoco, ma resta la regola del 6 ai tavoli.
  • Negozi non essenziali, cioè tutti i business che non sono supermercati, farmacie, edicole e centri di giardinaggio, possono riaprire i battenti.
  • Cura della Persona come parrucchieri, barbieri, ma solo per servizi offerti ai singoli o a gruppi provenienti dalla medesima bolla familiare.
  • Strutture al chiuso come palestre, spa e piscine (escluse saune e bagni turchi, che riapriranno con la fase successiva).
  • Pernotti fuori casa purché con persone che fanno parte del medesimo gruppo familiare, e senza uso condiviso di bagni, spazi ristoro e posti letto.
  • Zoo, parchi a tema, cinema drive-in, spettacoli all’aperto, purché vengano rispettate le regole di distanziamento sociale.
  • Strutture Pubbliche come biblioteche e centri per anziani, ma solo per singoli o per piccoli gruppi di membri della medesima bolla familiare.

La gioia e l’euforia per le riapertura era talmente alle stelle, che molti cittadini non ce l’hanno proprio fatta ad aspettare il lunedì mattina; e così, passata la mezzanotte di domenica, davanti ai pub e ai parrucchieri che avevano organizzato aperture notturne speciali, si sono formati capannelli e lunghe code.

In barba alle temperature glaciali e alle nevicate che hanno imbiancato tante zone del Regno Unito nelle scorse ore, inclusa Londra. Nulla comunque che abbia scoraggiato la gente a uscire di casa e a godersi uno dei momenti più belli e attesi dell’anno. Sempreché il clima di contagioso buonumore non aumenti i contagi pure di qualcos’altro. Dunque, copritevi bene e state a distanza di sicurezza dagli altri; non è ancora il momento di abbandonare la cautela.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0