Logo Londra Da Vivere
CORONAVIRUS

Il borgo di Londra che offre alloggi gratis per l’isolamento Covid-19

|
EU Network
AEMORGAN

Nell’immane sforzo di contenere in ogni modo possibile la diffusione del Coronavirus, il borgo di Newham ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini permanenze in hotel sicure e gratuite per effettuare quarantene e auto-iosolamenti. Rientrano nell’iniziativa le fasce che vivono in condivisione dell’appartamento con altri utenti.

Condividere l’appartamento (in milanese moderno “co-living”) è il modo più rapido per risparmiare sui costi di una città cara come Londra, e in più è una soluzione che permette anche di avere compagnia, e aiuto in caso di necessità. Ecco perché molti di quelli che si trasferiscono in Regno Unito per la prima volta decidono di circondarsi di altri coinquilini. Ma anche per chi vive coi genitori anziani o con persone vulnerabili, il problema di fondo è lo stesso.

Gli spazi comuni tipo bagno e cucina, infatti, rappresentano un terreno molto fertile per i virus aerei come il Covid-19. Ecco perché il consiglio di Newham, nell’East End, ha deciso di offrire un innovativo servizio volto a spezzare questo tipo di catene di contagio. In pratica, si parla di creare degli spazi di quarantena in cui gli utenti possono confinarsi in tutta sicurezza e senza doversi preoccupare di cibo, visite mediche e costi.

Grazie alla partnership con 3 hotel della zona, il consiglio cittadino terrà a disposizione degli utenti un numero fisso di camere libere per chi non ha modo di isolarsi. Per poter accedere è sufficiente fare domanda al consiglio dopo una diagnosi di positività al Covid; una volta entrati non ci si dovrà preoccupare di niente: cibo, bevande e frequenti controlli medici saranno completamente a carico della municipalità.

E questa è solo una delle tante iniziative del sindaco di Newham, Rokhsana Fiaz, che spiega: “Quel che stiamo facendo qui è supportare i test di massa per il Covid-19 e incentivare le vaccinazioni. I tamponi sono un’arma cruciale nella lotta alla trasmissione del virus, assieme alla vaccinazione, per sconfiggere il Covid-19, proteggere la nostra comunità e salvare vite. Il nostro unico scopo è di offrire un supporto all’auto-isolamento per i residenti di Newham; una dimostrazione del nostro impegno nella salute, nella sicurezza e nel benessere delle persone.”

Allo scopo sono stati aperti lo scorso weekend due nuovi centri per test rapidi Covid-19 che si affiancano agli altri attivi già dal dicembre 2020. Si tratta di strutture destinate ai residenti asintomatici che devono tornare a lavoro, prendersi cura di malati o fare volontariato, e che potranno effettuare un tampone rapido e ottenere una risposta in appena 40 minuti.

Per saperne di più, e per maggiori informazioni, vi rimandiamo al comunicato stampa, e al sito Web ufficiale di Newham London.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0