Essere animatore 3D a Londra: l’intervista a Donato Ribaudo

Essere animatore 3D a Londra: l’intervista a Donato Ribaudo

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Quella che stiamo per raccontarvi non è la solita storia di un italiano che ha magicamente trovato lavoro a Londra. Quella di Donato è una storia di sacrifici, difficoltà e tantissimo impegno e che non è affatto conclusa ma che, alla lunga, sta iniziando a dare i suoi frutti. Andiamo a scoprirla.

Donato Ribaudo è un giovane siciliano appassionato d’animazione 3D che, già da qualche anno, si è trasferito nel Regno Unito per prendere familiarità con la lingua inglese e intraprendere gli studi d’animatore 3D presso una rinomata accademia online californiana.

Partito per Londra con la convinzione di acquisire quelle competenze professionali che l’Italia non poteva offrirgli, Donato si è ritrovato a vivere esperienze che mai avrebbe pensato, dimostrando come trovarsi nel posto giusto al momento giusto a volte può fare davvero la differenza.

Da quando tempo vivi a Londra e cosa ti ha portato a prendere questa, di certo non semplice, scelta?

Mi sono trasferito a Londra poco più di due anni fa, nel Settembre del 2014. Il motivo che mi ha spinto a trasferirmi in Inghilterra è legato al percorso professionale che vorrei intraprendere. Decisi di trasferirmi per poter migliorare la lingua e avviare gli studi come animatore 3D presso una scuola d’animazione online con sede in California. Fu una decisione difficile da prendere, soprattutto se si considera che non avevo mai viaggiato fuori dall’Italia. I primi periodi sono stati davvero duri in quanto mi trovavo in un nuovo posto, lontano dalla mia famiglia e dai miei amici, in cui ricominciare quasi da zero. I sacrifici però ripagano e in poco tempo sono riuscito ad ambientarmi. Adesso mi trovo veramente bene (anche se la lontananza continua a farsi sentire).

Coltivare un sogno ha un suo costo. Oltre al sacrificio della lontananza dalla tua famiglia, come ti sei organizzato economicamente?

Diciamo che trovare lavoro a Londra non è difficile, soprattutto se hai forza di volontà e voglia di fare. Ho iniziato lavorando in qualche ristorante. Attualmente lavoro per Subway, una catena di fast food molto popolare. In questo modo riesco a gestire discretamente le spese della nuova vita all’estero. Inoltre, grazie a un colpo di fortuna, ho intrapreso una collaborazione come animatore 3D per un’azienda di spedizioni, SpedireAdesso.com, che mi permette di guadagnare qualcosa in più per mantenere anche gli studi di animazione 3D.

Parli di colpo di fortuna con SpedireAdesso.com, in che senso?

La collaborazione con SpedireAdesso.com nacque per puro caso all’aeroporto di Stansted in cui mi trovavo in attesa di rientrare a casa per le vacanze natalizie. Lì incontrai Salvatore, titolare del sito di spedizioni made in Sicily che offre servizi di spedizione nazionali ed internazionali, tra i quali anche quelli per spedire in Inghilterra e viceversa, nonché mio compaesano. Ci mettemmo a parlare e quando venne a sapere dei motivi per cui mi ero trasferito a Londra e degli studi che stavo seguendo, mi chiese di lavorare insieme. Fu così che, dopo alcuni mesi, mi trovai a realizzare una video pubblicitario per SpedireAdesso.com in cui viene illustrato in modo divertente come spedire un pacco. Questo incontro casuale ha rappresentato un trampolino di lancio per la mia carriera da animatore 3D dimostrandomi che i sacrifici che sto facendo per perseguire i miei obiettivi stanno servendo a qualcosa. Spero davvero che la collaborazione con SpedireAdesso.com duri a lungo e che questo sia solo l’inizio di un lungo percorso lavorativo.

Wow, quando si dice “trovarsi nel posto giusto al momento giusto”. Adesso vorrei farti una domanda, forse un po’ banale alla luce di quanto hai affermato nella precedente risposta: Se potessi tornare indietro, faresti di nuovo la scelta di trasferirti a Londra?

Mi sono ripetuto più volte questa domanda e ogni singola volta do sempre la stessa risposta: per quanto difficile sia stato, rifarei altre 1000 volte questa scelta!

Paradossalmente, all’estero hai trovato un impiego attinente alle tue ambizioni professionali, ma per un’azienda italiana. Certo, si tratta solo dell’inizio, hai ancora molta strada da fare prima di diventare un animatore 3D professionista e chissà quanti altri lavori ti aspettano, ma sulla base di tutto questo, come vedi il tuo futuro? o meglio, dove? Londra è la tua meta definitiva?

Riguardo al futuro ho parecchi sogni per la testa. Grazie agli studi come animatore 3D, vorrei diventare un professionista. Al momento sono solamente dei sogni ma mi sto impegnando al massimo affinché possano diventare al più presto realtà. Il fatto che abbiano già dato qualche frutto, come nel caso della collaborazione con SpedireAdesso.com, mi fa ben sperare. Riguardo al dove vedo il mio futuro, non nascondo che mi piacerebbe moltissimo vivere definitivamente a Londra ma, per il tipo di lavoro che vorrei fare, non è facile stabilire un luogo.

Bene Donato, è stato un piacere conoscere la tua esperienza. Noi ti auguriamo col cuore che questa collaborazione nata per caso possa rivelarsi il tuo trampolino di lancio verso una nuova vita fatta di sogni realizzati e una carriera brillante, che sia a Londra o chissà in quale altro luogo del mondo. la tua testimonianza dimostra che tutto è possibile nella vita e che la determinazione e la volontà sono due armi fondamentali per raggiungere i propri obiettivi. Chissà, magari un giorno non molto lontano, andando a vedere un film al cinema ci ritroveremo a leggere il tuo nome sui titoli di coda di un film d’animazione.

Il tuo voto: 4
Voti totali: 2

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti