“Vi presento il cinema italiano” – Intervista a Clara Caleo Green

“Vi presento il cinema italiano” – Intervista a Clara Caleo Green

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Si registra sempre il tutto esaurito al Genesis di Whitechapel dove, dall’ottobre scorso, si tengono le proiezioni all’insegna del cinema italiano organizzate da Cinemaitaliauk. L’iniziativa, che porta oltre 200 persone a sera ad affollare la sala dell’East End, è promossa da Clara Caleo Green, toscana d’origine e ormai londinese dal 1964.

“Sono arrivata a Londra nel ’64, dopo il matrimonio con un inglese – ci racconta Clara – ma conoscevo la città dalla fine degli anni ’50, quando l’avevo visitata da studentessa. Tornando da sposata me ne sono innamorata nuovamente alla follia”.

Insegnante di latino e francese, Clara ha lavorato per anni nel settore dell’educazione “Ho insegnato in una comprehensive school con oltre mille studentesse di 35 nazionalità diverse, prima di approdare alla adult education, settore in cui sono rimasta per 25 anni, colpita fin dal primo momento dall’efficacia del modello inglese. Da questa esperienza sono nate amicizie e contatti duraturi”.

Dopo 10 anni trascorsi all’Italian Bookshop di Londra, dal ’93 fino a 2003, cresce e si consolida la passione per il cinema “nel ’95 sono entrata in contatto con l’Italian Film Festival di Edimburgo, un vero festival con film italiani contemporanei. Me ne sono appassionata e sono riuscita, con grandi sforzi e occupandomi anche di reperire gli sponsor, a portarlo a Londra nel maggio 1997”. Un’esperienza importante quella dell’Italian Film Festival Uk e poi dell’Italian Cinema London, ma alla quale mancava qualcosa: “Mi sono resa conto – ci spiega Clara – che i Festival sono belle vetrine ma non sempre utili a promuovere davvero il cinema italiano”.

Ed è questo invece l’obiettivo di Cinemaitaliauk, un progetto accarezzato da tempo che ha visto la luce nell’ottobre scorso. Ed è un successo, anche grazie alla giornalista Francesca Marchese che ne cura egregiamente i social. Con due proiezioni mensili e una sezione dedicata ai documentari e curata assieme a Adele Tulli, il calendario di eventi attira un pubblico variegato.

E’ sempre pieno e in sala ci sono in egual misura italiani e inglesi. Il pubblico inglese? È di due tipi: il target più adulto che conosce e ama il vecchio cinema italiano e vuole scoprire cosa abbia il nostro paese di nuovo da offrire. Poi c’è un pubblico più giovane che partecipa perché appassionato di cinema o anche per imparare la nostra lingua”. Accanto alla proiezione di film e documentari è iniziata anche Cinemaitaliauk Educational in collaborazione con “Italian Reloaded” di Katuscia Da Corte, la quale interviene prima della proiezione di alcuni dei film in programma con una lezione di italiano basata sui film in visione.

Sul sito tutti i prossimi appuntamenti in calendario, cominciare da oggi, infatti alle 18.30 sarà proiettato “La Trattativa” di Sabina Guzzanti.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti