LAVORO/GUIDE-DOCUMENTI-UTILI

Benefits: quali sono e come si possono ottenere

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Al di là delle opinioni personali e fermo restando la condanna della Corte di Giustizia dell’EU al “Benefit Tourism”, è comunque opportuno informare chi si trovasse in situazione di difficoltà nel capire quali siano i propri diritti in tema di benefits. Avevamo creato questa guida nel 2014, ma le cose negli ultimi due anni sono cambiate in quanto gran parte della campagna dei conservatori per essere rieletti, è stata basata soprattutto sul ridurre l’accesso ai benefit ai cittadini comunitari.

Non sappiamo come cambierà in futuro l’accesso ai benefit nel Regno Unito con l’uscita del Paese dall’UE; sicuramente però l’accordo che Cameron aveva stipulato con l’UE in caso di vittoria del “remain” nel referendum sulla Brexit – che prevedeva anche la possibilità del Regno Unito di bloccare l’accesso ai benefit ai migranti EU per quattro anni dal loro arrivo a Londra – è saltato. Vediamo comunque insieme cosa prevede la legge al momento e quali sono stati i cambiamenti più significativi apportati di recente.

In linea generale, un cittadino europeo che si trasferisce in uno Stato membro di cui non ha la cittadinanza, ha diritto a essere trattato come un cittadino appartenente a quello stato. Tuttavia, lo Stato ospite può escluderlo dall’accesso ai sussidi nei primi tre mesi di residenza, così come non concedergli prestiti o borse di studio nei primi cinque anni di residenza.

QUALI SONO

Il sistema di benefits è articolato e i principali sussidi sono:

Per chi è alla ricerca di lavoro: Jobseeker’s Allowance (JSA), Income Support;
Per la casa: Housing benefits, Council Tax Reduction;
Per i figli: Child benefits, Child Tax Credit;
Gravidanza/maternità: Maternity Allowance, Parent’s Learning Allowance, Childcare Grant;
Disabilità: Disability Living Allowance, Carer’s Allowance/Credit, Blind Person’s Allowance, Employment and Support Allowance (ESA).

aggiornamento 04/07/2016: Nel Regno Unito si sta sostituendo progressivamente alcuni benefit – JSA, ESA, State Pension Credit – con un unico sussidio chiamato Universal Credit. Già molte aree di Londra hanno introdotto questo tipo di benefit – tra cui Hammersmith, London Bridge, Croydon, Richmond, Brixton, Kentish Town, Canning Town, East Ham, Stratford, Peckham, Plaistow, Redbridge, Romford, Clapham Common, Kennington Park, Forest Hill, Lewisham, Stockwell, Streatham, Southwark. Tuttavia, l’accesso all’Universal Credit non è uguale in tutti i distretti: sebbene tutti i cittadini UE debbano passare l’Habitual Residence Test per ottenerli, a Londra, per il momento, si può richiedere questo tipo di benefit solo a Southwark e Croydon (hanno meno restrizioni). Negli altri, è possibile chiedere il sussidio solamente dopo due anni che si vive in UK e se non ci si è assentati dal Regno Unito per più di 4 settimane in questo periodo!

COME OTTENERLI

Spesso i cittadini europei devono superare l’“Habitual Residence Test” con il quale si dimostra il proprio diritto a risiedere nel Regno Unito e l’ intenzione di stabilirvici. Lavoratori autonomi/subordinati sono esclusi dal test. Dal 2014, i jobseekers nei primi 3 mesi di permanenza non possono accedere a JSA, Child Benefits e Child Tax Credit. Chiaramente, possono essere richiesti ulteriori requisiti (figli a carico, reddito basso, presenza di disabilità…).

aggiornamento 04/07/2016: negli ultimi due anni il governo britannico è intervenuto per limitare l’accesso ai benefits ai disoccupati provenienti dall’Unione Europea. Il JSA può essere richiesto, dopo 3 mesi dall’arrivo in UK, solo per un massimo di 91 giorni, al fine di coprire uno o più periodi di disoccupazione. Una volta terminati questi 91 giorni non si ha più diritto al JSA, a meno che non ci si assenti per almeno un anno o più dal Regno Unito o si passi un test in cui si dimostra di avere una chance sicura e genuina di trovare un lavoro.

Lo stesso vale anche per coloro che sono arrivati nel Regno Unito come studenti o lavoratori e poi si ritrovano disoccupati.

Se un cittadino EU è disoccupato e/o riceve JSA NON può più richiedere gli Housing benefits.

Per richiederli non esiste un’unica procedura, ma comunque tutti prevedono la compilazione di forms, scaricabili o compilabili sul sito www.gov.uk. Per informazioni, avviare procedure, mantenere i benefits ricordiamo i Job Centre Plus, il Council e vari uffici preposti.

BENEFIT CAP

aggiornamento 04/07/2016: da autunno 2016 l’ammontare massimo di benefit ricevibili si abbasserà. Se vivete all’interno della Greater London il benefit cap sarà il seguente:

  • £442.31 a settimana (£23k all’anno) se si è una coppia (con o senza figli) o genitore solo che vive con i figli
  • £296.35 a settimana (£15,410 all’anno) se si è single senza figli o se i figli non vivono con la persona che chiede i benefit.

12/01/2014: In totale non si può ricevere più di £500 di benefits per settimana se si è una coppia (con o senza figli) o genitore solo che vive con i figli, mentre il tetto è di £350pw per adulti soli senza figli.

COME E QUANDO VENGONO PAGATI

In genere vengono pagati sul conto corrente ogni 4 settimane (2 per il JSA).

Il tuo voto: 4
Voti totali: 7

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto