LAVORO/GUIDE-DOCUMENTI-UTILI

Lavorare a Londra come veterinario: tutto quello che c’è da sapere!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Amate gli animali, vorreste occuparvi di curarli e salvarli; allo stesso tempo, però, vi trovate a Londra o il vostro sogno è trasferirvisi. La domanda che sorge spontanea è: posso diventare veterinario in terra britannica? Quali sono i passi da seguire? Bene, cercherò di rispondere a questa domanda al meglio.

Per prima cosa, è necessario sottolineare che la professione di veterinario è esercitabile legalmente nel Regno Unito solo se si è iscritti al Royal College of Veterinary Surgeons (RCVS), l’organismo di governo che si occupa di disciplinare la professione di veterinario. L’iscrizione è possibile sia nel caso in cui si sia ottenuta una laurea nell’isola britannica o in Italia.

Chi stesse pensando di frequentare un’ Università direttamente in Gran Bretagna, ha la possibilità di scegliere tra 7 Università che offrono specializzazioni in veterinaria, di cui una a Londra (Royal Veterinary College London) – le altre sono quelle di Nottingham, Liverpool, Glasgow, Cambridge, Bristol e Edimburgo. Una volta laureati, è possibile richiedere l’iscrizione al RCVS.

Anche coloro che hanno già una laurea in veterinaria ottenuta in Italia con l’abilitazione all’esercizio della professione possono fare direttamente domanda di registrazione al RCVS. La differenza tra l’avere una laurea inglese o italiana sta nelle procedure da seguire per la registrazione: mentre nel primo caso è automatica, nel secondo dovrete seguire tutta una serie di passaggi e adempimenti. In particolare, dovrete inviare all’ente: un Initial Enquiry Form for EU Graduates completato (scaricabile dal sito del RCVS), una fotocopia della vostra laurea in italiano con traduzione certificata in inglese, la ricevuta del pagamento della tassa di registrazione iniziale e una lettera o certificato di rispettabilità (cioè un’attestazione scritta del vostro buon carattere, riportando anche eventuali crimini commessi o pendenze penali così come procedimenti disciplinari a vostro carico, rilasciata e firmata da un’autorità competente in Italia; se neolaureati è sufficiente una lettera del rettore/direttore di dipartimento) con traduzione in inglese certificata.

Dopodiché, verrete chiamati per un appuntamento a cui dovrete andare di persona e che potrete prenotare in anticipo consultando questa pagina: gli incontri si tengono generalmente tutti i martedì e venerdì alle 11 di mattina agli uffici del RCVS a Westminster. Con voi dovrete avere tutti gli originali dei documenti in precedenza inviati e il vostro passaporto o carta d’identità.

Per quanto riguarda le tasse, dovrete pagarne una d’iscrizione e poi una per il rinnovo annuale: per chi si registra tra il 1° ottobre 2015 e il 31 marzo 2016 la tassa ammonta a £150, mentre per il rinnovo annuale per chi pratica la professione si va dai £299 se si paga entro il 30 aprile, £334 se il pagamento avviene successivamente al 30 aprile e £598 per chi rinnova dopo il 31 maggio. Per maggiori info, potete consultare questa pagina.

Il primo anno dopo la laurea (indipendentemente da dove ottenuta) è conosciuto come la Fase di Sviluppo Professionale (Professional Development Phase -PDP), consistente in un sistema di autovalutazione che serve al neolaureato per acquisire le necessarie abilità cliniche e professionali, elencate sul sito del RCVS. Successivamente, sarà necessario seguire dei corsi di aggiornamento, seminari, distance learning etc per migliorare le proprie competenze: questo percorso  viene chiamato continuing professional development (CPD).

È possibile lavorare come dipendente oppure come lavoratore autonomo, sia nel settore privato che pubblico (es. presso la Food Standards Agency o the Animal Health and Veterinary Laboratories Agency, la Royal Army Veterinary Corps, zoo, organizzazioni non-profit che si occupano di animali e ospedali per animali).

Siti utili per la ricerca di lavoro possono essere: VetClick.com, Veterinary Record, Animal & Plant Health Agency, Food Standard Agency, Vet time jobs.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto