Logo Londra Da Vivere
NEWS

5G, da Londra parte la copertura nel Regno Unito: tutti i dettagli!

|
EU Network
AEMORGAN

EE, il più importante operatore di rete mobile britannico nato da una costola di BT Group, sta per attivare finalmente la prima rete 5G del Regno Unito. Si parte il 30 maggio da Londra e in altre cinque città, per poi proseguire nell’espansione che renderà gli smartphone ancora più potenti e versatili. Ma ci sono pro e contro.

Il 5G è la più recente e potente evoluzione del protocollo di telefonia mobile che supererà e affiancherà (senza soppiantare del tutto) l’attuale 4G. I vantaggi di questa tecnologia sono innumerevoli e includono:

  • Maggiore velocità di navigazione (fino a 10 Gbps)
  • Migliori prestazioni in caso di picchi d’uso
  • Velocità elevante anche in presenza di decine di migliaia di utenti contemporaneamente connessi
  • Migliore copertura in linea d’aria
  • Maggiore efficienza del segnale
  • Latenza 5 volte inferiore rispetto ad LTE (utile per ridurre il ritardo nelle chiamate voce e video)
  • Minore impatto sulla batteria (1/10 rispetto al 4G)

Tradotto in soldoni, ciò significa che con le medesime risorse di prima si potrà servire molti più utenti, con prestazioni nettamente migliori e con un minore dispendio energetico.

E se vi sembra imponderabile fantascienza, sappiate che in realtà il momento è giunto; EE infatti attiverà la rete 5G in 6 città: Londra, Edimburgo, Cardiff, Manchester, Birmingham e Belfast e altre 10 si accoderanno entro la fine dell’anno. Nella City, la copertura primaria sarà garantita nei principali snodi ferroviari e in aree ad alto traffico ed interesse turistico tipo Covent Garden.

Ovviamente, gli apparati di rete costituiscono solo la tessera d’un mosaico più grande; per poter sfruttare le potenzialità e i benefici del 5G occorre anche acquistare un dispositivo compatibile. Sul mercato esistono già -o stanno per arrivare- i primi smartphone col supporto al 5G, come ad esempio il Samsung Galaxy S10 5G, lo Xiaomi Mi Mix 3 5G o l’LG V50 ThinQ 5G. Altri produttori, tipo Apple Sony, si aggiungeranno più in là.

Ma non è tutto oro quel che luccica. Innanzitutto, siamo ancora nel pieno della fase iniziale che si concluderà nel 2022, anno in cui la rete 5G sarà di EE sarà pienamente operativa e capace di supportare nuove frequenze e tecnologie migliorative. Come dire, fino ad allora dimenticate di poter raggiungere il pieno potenziale.

EE progetta di coprire 100 nuovi siti ogni mese fino al 2020; poi, dal 2023 avremo finalmente la bassa latenza, la segmentazione della rete e la gestione ottimizzata del traffico dati in tempo reale. Ma ci vorrà parecchio prima di una copertura decente, e comunque c’è da mettere in conto che i primi terminali 5G costano uno sproposito, spesso attorno alle 1.500£.

Inoltre, a causa dei tipi di onda elettromagnetiche utilizzate, c’è la possibilità che le velocità raggiungibili all’interno dei palazzi e in città siano molto inferiori alle aspettative. Insomma, il 5G a Londra è una bella notizia, ma ne passerà di tempo prima che diventi realtà quotidiana per la maggior parte dei suoi abitanti.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0