NEWS

Addio alla filigrana: a Londra arrivano le banconote di plastica!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Londra dirà presto addio alle banconote di carta: da autunno 2016, entreranno in circolazione i primi contanti di plastica!

Il governatore della Bank of England, Mark Carney, ha deciso di abbandonare una tradizione durata più di 300 anni, eliminando progressivamente la cartamoneta per sostituirla con banconote realizzate in polipropilene. I vantaggi? Le nuove sterline saranno innanzitutto molto più resistenti delle precedenti e non si rovineranno in caso finissero in lavatrice; inoltre – e più importante – questo tipo di banconote sono difficilissime da contraffare.

L’innovativa tecnologia è stata creata da un’azienda italiana, la Cerutti Packaging equipment del gruppo Officine Meccaniche Cerutti con sede centrale a Casale Monferrato (in provincia di Alessandria). Anche se la Banca d’Inghilterra ha affidato la stampa delle banconote in esclusiva alla Innovia Security, l’impresa piemontese dovrà realizzare la “finestrella anticontraffazione”, la parte più difficile da produrre in quanto si tratta dell’inserimento di speciali sistemi di sicurezza che rendono di fatto impossibile la contraffazione delle stesse banconote.

Le prime banconote di plastica che entreranno in circolazione nel Regno Unito a partire dalla seconda metà del 2016 saranno le 5 sterline, sulle quali verrà stampato il volto di Winston Churchill; a seguire, nel 2017, verranno introdotti i 10 pound su cui sarà raffigurata la celebre scrittrice inglese Jane Austen. Tuttavia, la rivoluzione non si ferma qui: nei giorni scorsi, la Bank of England, ha annunciato che nel 2020 arriveranno anche i £20 di polipropilene, decisione che è stata presa dopo “un’approfondita ricerca sulla sicurezza e i suoi sviluppi”.

Un comitato della banca sta selezionando una rosa di “candidati” che potrebbero essere adatti per apparire sulla banconota da 20 sterline, anche se la decisione finale spetterà al governatore Mark Carney. Tra i favoriti, come riporta la BBC, ci sono lo scultore e artista Barbara Hepworth, l’autrice Beatrix Potter e lo stilista Alexander McQueen. Chi sostituirà Adam Smith?

Insomma, è in arrivo una piccola rivoluazione; anche se, diciamocelo, alla plastica c’eravamo già abituati: quanti di voi, a Londra, usano quasi esclusivamente la carta di credito o la debit card?

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto