Logo Londra Da Vivere
NEWS

Central line, in arrivo tagli al servizio metropolitano: tutti i dettagli!

|
EU Network
AEMORGAN

Brutte notizie per pendolari e viaggiatori. A causa di un ambizioso e contestato “piano di modernizzazione” della rete metropolitana londinese, alcuni dei servizi sulla Central line saranno depotenziati nelle ore di picco. Una novità che piomba come un fulmine a ciel sereno e che ha indispettito in molti: i londinesi, di fatto, sono già sul piede di guerra.

I servizi tra le fermate di Debden, Theydon Bois e Epping sulla Central line stanno per ricevere un pesante ridimensionamento, in particolar modo negli orari di maggior afflusso. Una misura che consentirà di installare nuove telecamere a circuito chiuso, servizi per i disabili e, infine, nuovi motori per migliorare l’affidabilità delle corse.

A dire di TfL, ogni singolo aggiornamento ai convogli richiederà “qualche settimana”, e per riuscire a mantenere i servizi attivi sulle parti più trafficate, altre -come Leytonstone- verranno sacrificate e soppresse.

La buona novella è che questo stato di cose è momentaneo, fintanto che i lavori di ammodernamento non saranno terminati; la pessima notizia invece è che probabilmente ci vorrà “un certo numero di anni.” Annuncio che ha gettato nello sconforto migliaia di utenti che hanno già dato il via ad una petizione online che in pochi giorni ha raggiunto oltre 7.000 firme.

E anatemi piovono pure dal Consiglio Distrettuale di Epping Forest. Alla stampa, Eleanor Laing ha dichiarato:

“Sono costernata e molto preoccupata da queste proposte. Ho chiesto alla Metro di Londra di ripensarci, e continuerò e lottare coi miei elettori per ribaltare la situazione.”

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Holly Whitbread, secondo cui la “riduzione significativa” del numero delle corse va rivista nel più breve tempo possibile. A suo modo di vedere, “senza consultazione, TfL ha annunciato una riduzione significativa dei servizi durante le ore di punta tra Epping to Debden. Ciò avrà un impatto ampiamente negativo su un tratto di metro già molto congestionato.”

Già, perché tra i tanti interventi ce n’è pure uno -tra Hainault e Woodford- che converte su ruota il traffico metropolitano. E passare da metro a bus navetta significa di fatto aumentare il traffico mattutino a Woodford.

TfL, dal canto suo, afferma di aver fatto il possibile. “Abbiamo provato con tutte le forze a minimizzare l’impatto sui clienti ma ammettiamo che alcuni utenti dovranno rivedere i propri itinerari mentre completiamo questa importante opera.”

Nel mezzo, chi soffre davvero sono i pendolari. Una di loro ha chiosato:

“Non si capisce come ridurre il servizio di una stazione considerevolmente trafficata possa migliorare alcunché. Arrivo tardi dal lavoro quasi ogni sera, a causa di questo stato di cose. Pago 10.20 Sterline al giorno per andare e tornare dall’ufficio, per cui se mi danno meno treni, mi aspetto di pagare anche meno il biglietto.”

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1