Logo Londra Da Vivere
NEWS

Coronavirus Londra, accesso vietato sui bus dalla porta anteriore

|
EU Network
AEMORGAN

In seguito ai test condotti su nove tratte cittadine la scorsa settimana, TfL ha annunciato un nuovo sistema di accesso ai bus volto a proteggere i conducenti dai pericoli del Coronavirus. A partire da oggi, la salita e la discesa saranno consentite esclusivamente attraverso le porte centrali.

A causa delle difficoltà create dalla pandemia in cui ci troviamo, la porta anteriore dei bus di Londra resterà chiusa fino a contrordine. Ciò implica che sarà impossibile pagare la tratta con le carte Oyster oppure col contactless attraverso il terminale posto vicino al conducente; almeno fintanto che dura l’emergenza.

La richiesta è giunta su pressione dei sindacati del settore, Unite, che chiede da tempo l’obbligo di salita e discesa dalle porte centrali. Una riorganizzazione resasi necessaria in seguito alle 21 morti confermate tra gli operatori del settore dei trasporti pubblici, 15 dei quali erano per l’appunto autisti.

In base alle nuove regole, l’etichetta del viaggiatore impone di agevolare i passeggeri che scendono, prima di poter salire a bordo; esattamente come accade in metropolitana.

“I conducenti degli autobus sono fondamentali per garantire il corretto funzionamento dell’NHS e della grande distribuzione che, a loro volta, sono vitali durante questa fase di emergenza nazionale” ha spiegato Claire Mann, direttrice delle operazioni bus di TfL. “I loro sforzi sono letteralmente eroici, ed è essenziale che si faccia tutto ciò che è in nostro potere per proteggerli. Estendere a tutta la rete di trasporti l’obbligo di entrata dalle porte centrali aggiungerà un ulteriore strato di protezione alle robuste misure di salvaguardia già messe in atto.”

Soddisfazione anche da Sadiq Khan, attuale sindaco di Londra, che chiosa:

“Sono molto lieto che TfL introdurrà l’obbligo d’imbarco dalle porte centrali su tutto il network dei bus di Londra a partire da lunedì, in seguito al successo dei test dei giorni scorsi.

Ciò proteggerà ulteriormente i conducenti e fa seguito all’irrobustimento delle misure relative al regime di sanificazione anti-virale del network, che prevede l’uso di pellicole protettive attorno alla postazione del conducente e il divieto di sostare nelle sue immediate vicinanze.”

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0