Logo Londra Da Vivere
NEWS

Cure gratuite agli italiani di Londra, grazie a Consolato d’Italia e Dottore London: ecco chi ne ha diritto

|
EU Network
AEMORGAN

Nel bel mezzo delle incertezze e delle incoerenze della Brexit (tipo il voto alle europee nonostante l’imminente uscita dall’Unione), un manipolo di medici italiani -grazie ad un accordo di Dottore London, Italian Medical Society e Consolato italiano a Londra- ha deciso di dare una mano alle categorie più deboli di italiani a Londra. D’ora in avanti, avranno a disposizione un servizio gratuito di consulenza sanitaria che si affiancherà al National Health Service (Nhs).

Un ambulatorio speciale, costituito da medici italiani e italofoni, fornirà assistenza medica gratuita ai connazionali che vivono o risiedono a Londra e che vengono definiti indigenti dal Consolato. L’iniziativa è stata presentata ufficialmente nelle scorse ore, ma la manodopera e gli spazi -per così dire- saranno prestati su base volontaria da Dottore London, azienda trazione italiana, in cui operano una trentina di specialisti.

Si tratta di personale impiegato anche nel servizio sanitario nazionale, cui si aggiungono i 200 medici iscritti all’IMSOGB (Italian Medical Society of Great Britain, vale a dire l’associazione che rappresenta i medici italiani in UK).

Il problema è importante e molto sentito nella comunità degli italiani all’estero, soprattutto alla luce della Brexit. E intendiamoci: l’accordo, in ogni caso, non sostituisce l’NHS che per ora continua a funzionare come sempre anche per i cittadini italiani; è un modo reale però per aumentare i canali con cui è possibile curarsi quando ce n’è più bisogno. Lo spiega bene Console Generale Marco Villani, che alla stampa ha dichiarato:

“Ci sono connazionali che si rivolgono all’Ufficio di Assistenza Sociale del Consolato per problemi sanitari. In genere si tratta di cittadini qui residenti, o che si trovano qui per un breve periodo per turismo o altre ragioni, che per motivi di indigenza o difficoltà con la lingua inglese o per cause differenti hanno bisogno di ricevere cure o almeno consigli in àmbito sanitario. Con Dottore London e l’associazione dei medici italiani in Gran Bretagna vogliamo perciò avviare una sorta di esperimento per verificare quanto e come seguirli in modo che possa essere utile alla nostra comunità”.

L’assistenza può essere richiesta contattando l’Ufficio di Assistenza Sociale del Consolato dove vengono valutate la richieste e in caso rigirati i pazienti a Dottore London che poi verificano la fattibilità e infine organizzano la visita presso il proprio studio medico, con il proprio staff o coi volontari dell’Italian Medical Society of Great Britain (IMSOGB):

“Offriremo una visita medica gratuita negli spazi messi a disposizione dal nostro ambulatorio. Oppure potremo suggerire il modo per svolgere esami o interventi più approfonditi presso l’NHS.”

Questo progetto -sottolineano- non e’ finanziato dal governo italiano ed e’ frutto dell’attività di volontariato di alcuni dei medici di Dottore London e dei medici di IMSOGB.

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo alla pagina dell’assistenza sociale del Consolato Generale d’Italia a Londra, dove troverete i contatti e i requisiti per ottenere un sostegno concreto. Le risorse saranno distribute sulla base di reddito, età, situazione familiare, salute e familiari a carico con handicap fisici o mentali.

Il tuo voto: 2
Voti totali: 3