Logo Londra Da Vivere
NEWS/CURIOSITA-NEWS

L’ora del Big Ben: quanto è precisa?

|
EU Network
AEMORGAN

È uno dei luoghi più iconici della Terra. Ma il Big Ben, la campana più grande della torre dell’orologio del palazzo di Westminster, è anche un orologio che scandisce l’ora, esattamente come tutti i suoi omologhi al polso. E dunque è lecito domandarsi: quant’è preciso? E la risposta, manco a dirlo, è molto affascinante.

In generale possiamo dire che sì, il Big Ben è ragionevolmente affidabile. Ma ha pure la bellezza di 160 anni, e alla sua reverenda età è normale diventare un po’ “umorali” come rivela l’orologiaio Ian Westworth alla BBC.

Solitamente, il funzionamento del Grande Orologio viene considerato nei “normali parametri” fintanto che il ritardo (o l’anticipo) rientra nei due secondi. Che non è affatto male, tutto sommato; quando però lo scarto aumenta, si rende necessario un intervento di manutenzione.

Come nell’agosto del 2015, quando Ben fu pizzicato ad andare con 6 secondi di ritardo. Una situazione che causò diversi piccoli grattacapi:

Gli scampinii fuori tempo avevano causato diverse interruzioni al canale radio BBC 4, che trasmette dal vivo il suono del Big Ben. La velocità dell’orologio viene modificata aggiungendo o rimuovendo vecchie monete dal suo pendolo per modificare la velocità a cui oscilla.

Il mastro orologiaio ha affermato che l’età dell’orologio impone “un’aggiustatina di tanto in tanto. Immagine la vostra macchina sempre accesa, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, per gli ultimi 156 anni,” ha aggiunto”

Ed ecco perché vengono effettuati controlli di routine con cadenza regolare. A volte, occorre mettere mano anche tre volte a settimana; altre invece tutto fila liscio per settimane intere. Dipende dal tempo, dall’umidità, dalla temperatura, e da milioni di altre infinitesimali variabili.

E questa non è nemmeno la storia più assurda. Nel 1944, ad esempio, uno stormo di uccelli sufficientemente grande si posò tutto assieme sulla lancetta dei minuti, alternando il funzionamento dei meccanismi interni. E a Capodanno del 1962, una nevicata molto pesante fece scoccare la mezzanotte con ben 10 minuti di ritardo.

Ma le riparazioni non sono sempre state così facili, né rapide. La Great Bell, infatti, si è crepata per la prima volta nel 1857 durante delle prove, ed è stata rimpiazzata tempo dopo con un’altra campana che però si ruppe di nuovo nel 1859. Ciononostante, ad oggi è lecito affermare che, al netto di questi problemucci saltuari, il Big Ben è uno degli orologi pubblici più precisi al mondo. Hai detto niente.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0