Logo Londra Da Vivere
NEWS/CURIOSITA-NEWS

Sky Pool, la prima “Piscina Sospesa” al mondo apre il 19 maggio a Londra

|
EU Network
AEMORGAN

È da almeno due anni che si parla di questa famosa quanto sfuggente “piscina sospesa” a Londra e francamente iniziavamo a credere che fosse solo una boutade virale da social network. E invece, è tutto vero: la spettacolare piscina è stata installata, e aprirà ufficialmente i battenti il prossimo 19 maggio.

Si chiama Sky Pool e costituisce una vitrea congiunzione tra i palazzi dell’Embassy Gardens, il prestigioso residence di nuova costruzione nei pressi dell’Ambasciata Statunitense di Nine Elms Lane, a Vauxhall, nel Sud della City. La ciliegina sulla torta di uno dei luoghi più iconici della città, architettonicamente parlando.

Le forme stilose dell’Ambasciata USA

Stando alle dichiarazioni del costruttore, EcoWorld Ballymore, la piscina è stata sospesa al decimo piano e corre da un palazzo all’altro per una lunghezza totale di 25 metri per 3 metri di altezza, e una capienza di quasi 150.000 litri d’acqua. Il vetro spesso 20 centimetri “darà l’impressione di galleggiare a mezz’aria a Central London.”

La vasca è stata posizionata nella sua collocazione finale verso dicembre 2019, dopo un lungo viaggio di 8.000 km dal Colorado, negli USA. Grazie all’impiegato delle due più grosse gru mobili al mondo, la struttura è stata trasportata a Galveston (Texas) in agosto, e da lì si è fatta una bella crociera fino a Antwerp (Belgio), da cui infine ha raggiunto il porto di Tilbury, a East London lo scorso settembre. E oramai è prossima all’apertura.

Lo Sky Pool ovviamente sarà corredato da una SPA su terrazza, un bar estivo e una orangerie, e costituirà il gioiello alla corona di un faraonico progetto da oltre 1 miliardo di Sterline. Il prezzo della singola piscina non è noto, ma in compenso -se vi interessa- l’appartamento più economico del complesso parte da 695.000 Sterline.

Contrariamente a quel che potrebbe sembrare ovvio, costruire una piscina del genere è molto complicato dal punto di vista ingegneristico. Occorre, infatti, tenere in considerazione i movimenti spontanei e indipendenti cui sono soggetti i due palazzi, a causa del vento e dell’assestamento. Pertanto, si è dovuto lasciare ampio margine di mobilità tra le due porzioni della vasca, sia in altezza che ai lati.

I diversi gradi di mobilità della Vasca rispetto ai palazzi

In teoria doveva aprire i battenti la scorsa estate ma, com’è facile intuire, la pandemia ha rallentato tutto. I primi fortunati utenti potranno sguazzarci dentro, ad un’altezza di 35 metri dal suolo londinese, a partire esattamente dal 19 maggio 2021. Sfortunatamente, però, l’accesso sarà riservato solo ai residenti di Embassy Gardens: noi comuni mortali potremo al massimo alzare lo sguardo e sospirare.

Se vi avanzano 7-900 milioni di Sterline, comunque, potreste prendere in considerazione l’idea di comprare uno degli appartamenti rimasti. Per una piscina così, ad averceli, varrebbe quasi la pena. Qui c’è il sito ufficiale che mostra gli interni.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0