Logo Londra Da Vivere
NEWS

Eat Out to Help Out, la mappa coi ristoranti di Londra per mangiare all’aperto

|
EU Network
AEMORGAN

Come parte dello schema Eat Out to Help Out, sempre più ristoranti a Londra consentono di mangiare all’aperto, complici anche le belle temperature dei giorni scorsi. Ecco tutti i posti che aderiscono all’iniziativa, e che permettono di godersi un buon pasto all’aria aperta.

Eat Out to Help Out è il programma varato dal governo volto a incentivare i consumi e migliorare la ripresa di uno dei settori più colpiti dal Lockdown; parliamo di centinaia di pub, ristoranti e strutture ricettive che hanno dovuto chiudere i battenti a causa dell’epidemia di Covid-19, con un picco di oltre 1,5 milioni di operatori disoccupati.

La promozione consente di ricevere generosi sconti fino al 50% quando si consuma un pasto in uno dei tantissimi locali affiliati; un modo per dare un po’ d’ossigeno sia agli avventori che ai gestori dei locali, e creare un po’ di indotto.

Attualmente, partecipano all’iniziativa oltre 83.000 attività, tra cui:

  • Ristoranti
  • Cafè
  • Mense
  • Bar e pub che servono cibo (ma non è obbligatorio consumare del cibo, né c’è una spesa minima per godere degli incentivi; tuttavia non sono inclusi gli alcolici né i tabacchi)
  • Food Court
  • Club privati

Restano dunque esclusi servizi Catering, bed and breakfast e take away. La lista degli aderenti è lunghissima e include sia locali indipendenti che le grandi catene, come Ask Italian, Benugo, Bill’s, Burger King, Caffe Nero, Costa Coffee, Cote Brasserie, Five Guys, Franco Manca, Giggling Squid, Honest Burgers, KFC, Leon, M&S Cafe, McDonald’s, Nando’s, Pizza Express, Prezzo, Pret a Manger, Starbucks, Subway, Turtle Bay, Wagamama, JD Wetherspoon, Zizzi.

Per aiutare i cittadini a individuare i ristoranti più vicini al proprio domicilio, il governo ha creato diversi strumenti tra cui un motore di ricerca online, un postcode checker e una lista aggiornata delle catene partecipanti.

In più, è stata resa disponibile una mappa interattiva con tutte ma proprio tutte le attività di ristorazione che partecipano; la trovate qui di seguito.

Il programma Eat Out to Help Out resterà in essere fino al 31 Agosto, coi primi rimborsi previsti a partire dal 30 Settembre. Lo sconto può essere utilizzato tutte le volte che si vuole ed è disponibile solo su cibi e bevande consumati in loco. Per maggiori informazioni, vi rimandiamo al nostro post di approfondimento.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0