Logo Londra Da Vivere
NEWS

I 4 grossi cambiamenti che vedrete a Londra oggi 15 giugno

|
EU Network
AEMORGAN

Il calendario che scandisce il ritorno alla normalità -o almeno ad una nuova normalità- va avanti lento ma inesorabile. Si allentano sempre più le restrizioni che hanno sconvolto all’improvviso le nostre esistenze in seguito allo scoppio dell’epidemia di Coronavirus, e non passa settimana oramai senza che riaprano stazioni metro, negozi al dettaglio e mercati all’aperto (presto potrebbe toccare anche a musei e gallerie). Ecco i cambiamenti che in giro per Londra a partire da oggi, 15 giugno 2020.

Mascherine per Tutti

A partire da oggi, vedrete sempre più persone con le mascherine. Sui trasporti pubblici di tutto il Regno Unito, infatti, è diventato obbligatorio indossare una qualche forma di protezione facciale.

I trasgressori verranno multati, oppure gli verrà vietato di salire a bordo. Resta inteso che i mezzi dovrebbero essere presi solo per necessità inderogabili e il governo incentiva lo smart working in tutte le situazioni in cui sia attuabile.

Negozi non Necessari

Si allunga l’elenco delle attività commerciali non necessarie che riaprono finalmente i battenti. Tra di esse c’è anche lo Zoo di Londra che rischiava di chiudere definitivamente a causa delle enormi spese di gestione pari a 1 milione di Sterline al mese, solo per la cura degli animali. Qui di seguito, l’elenco delle riaperture al 15 giugno:

  • Rivenditori di generi alimentari
  • Farmacie
  • Ferramenta
  • Negozi Moda
  • Centri di beneficienza
  • Scommesse e arcade all’aperto
  • Fashion designers e sartorie
  • Concessionarie Auto
  • Case d’asta
  • Negozi d’antiquariato
  • Gallerie d’arte Retail
  • Studi Fotografici
  • Negozi interni a teatri, musei, librerie e siti turistici
  • Telefonia Cellulare
  • Mercati al chiuso e all’aperto
  • Fiere d’artigianato
  • Zoo
  • Parchi Safari
  • Cinema all’aperto
  • Luoghi di Culto (solo per preghiere individuali)

Restano chiusi invece:

  • Ristoranti, bar, pub e café
  • Barbieri
  • Centri Tattoo
  • Hotel, ostelli, B&B, case in affitto, etc.
  • Parchi per roulotte
  • Biblioteche
  • Centri sociali
  • Musei e gallerie
  • Nightclub
  • Cinema, teatri e sale concerto
  • Sale Bingo
  • Spa e massaggi
  • Piste di pattinaggio
  • Palestre, piscine e centri divertimento al chiuso
  • Sale giochi al chiuso, bowling, soft play centres etc.
  • Parchi divertimento
  • Playground, palestre all’aperto e piscine all’aperto

Visite in Ospedale

È un momento storico. Dopo tre mesi di chiusura pressoché totale (con poche esclusioni per maternità e reparto pediatria), si potrà tornare trovare i propri cari in ospedale. Le visite, fino ad oggi, erano interdette nei reparti per adulti.

Ci saranno ovviamente delle restrizioni di carattere generale; ad esempio, i pazienti di Croydon potranno incontrare solo un visitatore al giorno, e dovrà essere sempre la stessa persona per tutta la degenza. Ma rispetto a prima, è una piccola rivoluzione.

Nuove Regole di Social Distancing

In queste ore, secondo il Daily Mail, il primo ministro inizierà a rivedere le misure del distanziamento sociale, che ad oggi in UK ammontano a minimo 2 metri. Si tratta di una misura più rigida rispetto al metro di distanza raccomandato dall’OMS e che nasce da una constatazione scientifica: ridurre ad un metro la distanza minima aumenta di 10 volte il rischio di contrarre il virus.

Entro il 4 luglio tale distanza minima dovrebbe essere ridotta a 1 metro, così da consentire la riapertura di pub e ristoranti.

Il tuo voto: 4
Voti totali: 6