Logo Londra Da Vivere
NEWS

Il borgo di Londra in cui calano i contagi da Covid-19 (caso unico in Inghilterra)

|
EU Network
AEMORGAN

In tutta l’Inghilterra -con l’eccezione di un solo borgo di Londra- crescono i contagi da Coronavirus. Tra tutte le 315 aree in cui si verificano gli aumenti, solo a Richmond upon Thames si è invece registrato un piccolo calo.

Fermo restando che i dati sono in continua evoluzione, e che le cose potrebbero cambiare in modo anche repentino nelle prossime ore, al momento della stesura di questo post, c’è un piccolo borgo di Londra che detiene un invidiabile (e temiamo precario) primato. È l’unica zona dell’Inghilterra in cui le infezioni di Covid-19 non solo non aumentano, ma addirittura diminuiscono.

Dagli 81.581 contagi a Londra per 100.000 abitanti nella settimana fino al 30 dicembre, a livello generale, siamo passati ai 1.052 per 100.000 abitanti del 5 gennaio, secondo i dati del governo britannico. In tutta l’Inghilterra, siamo passati dai precedenti 270.484 casi (tasso di 481 contagi su 100.000 abintati) ai 366.346 contagi del 5 gennaio, pari a un tasso di 651 ogni 100.000 abitanti.

Un aumento notevole, e tenete a mente inoltre che le statistiche sono da considerarsi complete solo fino al 5 gennaio. Oltre quella data i dati sono ancora incompleti.

Invece, rispetto alla settimana precedente, a Richmond si sono registrati 19 casi in meno, per un totale comunque allarmante di 1.419 malati. Ma nel resto della capitale e nel paese, i numeri restano perfino peggiori.

Al 10 gennaio 2021, il numero giornaliero dei nuovi positivi al Covid-19 a Londra è pari a 13.674 casi, per un totale di 509.623 al 9 gennaio (dati incompleti), e 2.266.129 casi nell’intera Inghilterra.

La crescita più vistosa si è avuta a Barking & Dagenham con 3.592 nuovi casi registrati fino al 4 gennaio. Parliamo in pratica di 1.687.1 casi ogni 100.000 persone, contro i 1.150 della settimana prima.

Ma va male anche a Est. Redbridge riporta infatti un tasso di 1.559,2 contagi (prima era 1.166,4) per un totale di 4.759 nuovi casi certificati. Sui 32 borghi di Londra, ben 10 rientrano nella classifica delle 25 zone in cui le cose vanno peggio: Barking & Dagenham al primo post, seguito da Redbridge, Newham, Havering, Enfield, Tower Hamlets, Bexley, Waltham Forest, Hounslow e Croydon.

Il risultato è che a Londra l’NHS è nuovamente in sofferenza, e gli ospedali sono fanno fatica a seguire tutti i malati, mentre ossigeno e equipaggiamento medico iniziano a scarseggiare. Anche alla luce di ciò, il sindaco di Londra Sadiq Khan 3 giorni fa ha dichiarato lo Stato di Emergenza Covid-19 per la città.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0