Logo Londra Da Vivere
NEWS

Italy Made Me: l’Ambasciata d’Italia a Londra premia sei ricercatori italiani

|
EU Network
AEMORGAN

Il concorso “Italy Made Me“, giunto alla sua quinta edizione, è nato per esaltare ed incentivare la ricerca accademica italiana nel Regno Unito. L’iniziativa è stata istituita dall’Ambasciata d’Italia a Londra e si prefigge l’obiettivo di premiare i giovani ricercatori che, dopo essersi formati negli atenei italiani, oggi operano presso le più importanti Università del Regno Unito.

L’edizione 2019 è stata sostenuta sia da imprese private sia da enti senza scopo di lucro, nello specifico: “Green Network Energy”, “Materias”, “David Y Mason Foundation” e l’associazione di cultura italiana “Il Circolo”. Quest’anno sono stati presentati ben 34 progetti, selezionati dal Consiglio Scientifico dell’Ambasciata ed inerenti ai campi del sapere definiti dall’European Research Council: Life Sciences, Physical and Engineering Sciences, Social Sciences and Humanities.

Durante la cerimonia ufficiale svoltasi lo scorso 16 Settembre, sono stati premiati sei ricercatori italiani che si sono distinti per progetti estremamente attuali e con un alta possibilità di impatto positivo per le potenziali applicazioni scientifiche. Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono stati Giulia Cavaliere, Maria Pregnolato, Aldo Glielmo, Claudia Contini, Claudia Bonfio e Gianluca Cidonio.

L’Ambasciatore Raffaele Trombetta ha presieduto la cerimonia di premiazione e si è mostrato entusiasta di “Italy Made Me” in quanto risulta essere un’iniziativa che riafferma il valore della preparazione accademica affinché possano essere affrontate le sfide sempre più complesse imposte dal mondo contemporaneo.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0