NEWS

La Tube di Londra è infestata da batteri “super-mortali”

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
TELC

La Tube di Londra: quel meraviglioso microcosmo malsano e insalubre. Affollata come il Pacha di Ibiza durante le ore di punta, con temperature che possono sfiorare i 40 gradi d’estate, e dove nonostante ci si strusci costantemente la schiena con almeno tre sconosciuti ci si sente le persone più sole al mondo. Fonte di stress per i pendolari, di ansietà per i claustrofobici e di perplessità per molte persone che cercano di capire quante volte bisogna passare la Oyster card all’uscita della stazione di Canary Wharf.

Il trasporto pubblico più efficiente di Londra è al centro continuo di una continua campagna denigratoria per farlo sembrare un mostro più orrido di quello che sia. Con buona pace della TfL che investe milioni per migliorarla continuamente. Nonostante ciò, se ne sentono di cotte e di crude sulla metro londinese. L’ultima? Il fatto che darebbe casa a una colonia di batteri supermortali.

È quello che risulterebbe da una ricerca condotta dalla London Metropolitan University, che ha analizzato metro e bus di Londra per testarne il loro grado di pulizia. Risultato: sul trasporto pubblico sarebbero stati riscontrati un’enorme quantità di batteri e muffe: 121 in tutto. Di questi, 95 solo sulla tube, con la Victoria line a detenere il record per il maggior numero con 22 tipi di batteri differenti.

Tra questi, nomi noti come lo Stafilococco aureo e l’Escherichia coli. Ma a quanto pare ce ne sono altri, in tutto nove, che rientrano nell’elenco della World Health Organization tra i batteri più resistenti ai farmaci e che costituirebbero una minaccia mortale per l’uomo.

Uno di questi è il Klebsiella pneumoniae, un batterio immune agli antibiotici che causa infezioni del tratto urinario, polmonite, setticemia, meningite e diarrea.

Ma, prima di fare facili allarmismi, i ricercatori hanno subito specificato che questo genere di batteri non ha effetti sulle persone in salute, ma danneggia generalmente le persone malate o dal sistema immunitario debole.

Dal canto suo, la TfL sostiene di provvedere alla pulizia delle sue carrozze ogni notte. Ma ha anche ammesso che solo i sedili delle linee Bakerloo, Victoria e Central vengono lavati, mentre quelli delle altre linee semplicemente spazzolati.

La raccomandazione generale per i viaggiatori? Attenersi a pratiche di buona igiene, per evitare di essere esposti più facilmente.

Poi, diciamocela tutta, non è che usciamo dalla Tube e il resto del mondo sia un ambiente sterile…

Il tuo voto: 5
Voti totali: 2

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto