Tripadvisor incorona Londra: “E’ la migliore destinazione turistica per divertimenti ed economicità”

Tripadvisor incorona Londra: “E’ la migliore destinazione turistica per divertimenti ed economicità”

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Regolarmente, durante l’anno, vengono stilate delle classifiche su quali siano le migliori destinazioni turistiche del mondo per questo o quell’altro motivo. Sono in tanti a realizzare questi sondaggi, spesso attingendo i dati dalle esperienze di prima mano dei viaggiatori riportate sui siti di recensioni e comparazione. Non stupisce, quindi, che i risultati siano spesso discordanti, visto che vengono estrapolati da diecimila fonti diverse. Ma stupisce a volte vedere chi c’è in cima alla classifica.

Leggiamo sul Mirror che l’annuale TripAdvisor Travellers’ Choice Award ha incoronato Londra come la migliore destinazione turistica del mondo. Niente di sorprendente, se non fosse per le ragioni di questa vittoria. La prima, è che Londra è la numero 1 per quanto riguarda i divertimenti che offre: e ancora qui, nulla di strano, sappiamo come questa città sia capace di intrattenere ogni giorno sia il turista che il residente.

Ma la seconda lascia davvero perplessi: a quanto pare Londra si merita il podio perché è anche la destinazione turistica più economica. Londra. La città dove un espresso non costa meno di £1.50 e per un abbonamento in metro occorre accendere un mutuo. La destinazione turistica più economica. Londra.

Sì, adesso so già che gli innamorati a cuore aperto diranno “Caprone! Ma cosa ne vuoi capire, tu?! E i musei gratis, eh? I musei gratis?!”. Sinceramente con questa storia dei musei gratis me le hanno anche un po’ fracassate, perché non di solo cultura vive l’uomo. Ammetto che è sicuramente un requisito non da poco, ma altre attrazioni, anche di quelle storiche, non sono così generose: prendiamo i £22.50 della Tower of London, ad esempio.

A dirla tutta, il termine che viene espresso dalla classifica per indicare che Londra è una destinazione economica è “value for money”: che, letteralmente, vuol dire “dà valore ai soldi che spendi”. Quindi non è che la città sia economica in termini assolutistici. Significa che quando paghi qualcosa quello che ottieni in cambio ti ripaga ampiamente della spesa.

Su questo la classifica mi trova d’accordo: nel 97% dei casi le attrazioni turistiche sono ben studiate, curate e mantenute ed è immediatamente chiaro dove vanno a finire i soldi che cacciamo. Torna sempre il discorso che se in Italia cominciassimo a curare i nostri monumenti almeno la metà di come li curano nel Regno Unito il turismo potrebbe risolvere la crisi occupazionale in un giorno.

E comunque, obiezioni a parte, Londra si piazza al primo posto per vox populi. E lo fa scalzando rivali come New York, Marrakech e Roma: tre esempi di città che in termini di divertimenti (New York), economicità (Marrakech) e monumenti (Roma) dovrebbero regnare incontrastate. Ma la casa della Regina le batte tutte, e forse proprio grazie a quell’aura di regalità di cui si riveste e che fa tanto presa sul visitatore esterno.

Insomma: Londra se la tira e se lo può anche permettere!

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti