Logo Londra Da Vivere
NEWS

Meteo a Londra, ecco il novembre più freddo dal 2010

|
EU Network
AEMORGAN

Difficile non rendersene conto. Il clima si è fatto sinistramente grigio e freddo, ben più rigido di quel che sarebbe la norma perfino in questa parte di emisfero. Per il momento, la situazione regge ancora -con minime che sia avvicinano sempre più allo 0 senza mai superarlo- ma per i meteorologi non abbiamo neppure iniziato a ballare: nei prossimi giorni potrebbe fioccare neve sul Regno Unito.

Se non lo avete ancora fatto, tirate fuori dagli armadi sciarpe, guanti e cappelli, perché presto vi serviranno. Da un mese a questa parte, gli addetti ai lavori annunciano il novembre più freddo dal 2010 (in qualche caso, addirittura degli ultimi 50 anni!), con gelate, neve e picchi di temperature che potrebbero mettere in ginocchio mezzo continente.

Anche se nell’immediato c’è da stare sereni. Dopo le minime piuttosto basse di giovedì notte, infatti, le temperature sono lievemente risalite, tant’è che la giornata di venerdì si è aperta con nebbia e foschia, per poi dare spazio al sole e qualche occasionale precipitazione locale. Meteo variabile, dunque, ma per lo più soleggiato: 9 gradi di massima, 3 di minima.

Per sabato, invece, si attendono abbondanti precipitazioni che si sposteranno presto verso Est durante il corso delle ore, lasciando cieli tersi ma terribilmente freddi e umidi in tarda serata e durante la notte. Sole anche la domenica, per lo più, con nebbia e freddo intenso, e un’occasionale acquazzone. La massima tuttavia non supererà gli 8 gradi, e la minima scenderà sotto i 3.

Ma questo è niente, perché secondo gli esperti la morsa del freddo non accennerà ad allentarsi per almeno un’altra settimana, e potrebbe durare parecchio di più.

Ecco perché molti concordano sull’arrivo anzitempo della neve a Londra nelle prossime settimane; alcuni meteorologi vaticinano i primi fiocchi sulla Capitale a partire dal 28 novembre; altri posticipano alla seconda metà di dicembre, ma la sostanza non cambia. Fa più freddo del normale, e gli effetti presto si sentiranno anche a Sud.

“Un impulso di aria fredda dalla Scandinavia” spiega il meteorologo della BBC Chris Fawkes, “sta per scontrarsi con un fronte proveniente dalla Russia. […] I residenti nella zona del confine di questo fronte nuvoloso potrebbero dover sottostare a pesanti precipitazione nevose nei prossimi giorni.” Uno stato di cose che potrebbe riverberarsi fino alla Spagna, alle Baleari, alla Corsica, alla Sardegna e al Nord Italia.

Durante il weekend infatti “è possibile che la neve cada,” chiosano dal Met Office, “in particolar modo a Nord del Regno Unito.” Le regioni del Sud, in altre parole, per ora la scampano, ma non durerà per sempre. È giunta l’ora di coprirsi per bene.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0