Logo Londra Da Vivere
NEWS

Nuovi guai per Uber Londra: la licenza è stata rinnovata solo per altri due mesi

|
EU Network
AEMORGAN

Pare che per Uber la vita a Londra sia diventando sempre più difficile. In questi giorni Transport for London, ovvero l’ente che gestisce il trasporto nella capitale inglese, ha concesso al servizio di taxi una licenza provvisoria della durata di soli sessanta giorni.

Il rapporto burrascoso tra Uber e la città inglese è cominciato, in realtà, nel 2017: all’epoca Tfl aveva inizialmente rifiutato la richiesta dell’azienda di lavorare a Londra in quanto non si era riuscito a trovare un modo per verificare il background degli autisti e riportare alle autorità immediatamente gli atti criminali più gravi. Solo dopo una lunga battaglia legale, Uber aveva ottenuto la licenza valida per quindici mesi a condizione di essere sottoposta ad un attento e vigile scrutinio da parte delle autorità cittadine, così come voluto dal sindaco Sadiq Khan.

Il 25 Settembre scorso tale licenza è scaduta e sono stati concessi solo altri due mesi di proroga, e non cinque anni come ci si aspettava. In questo periodo il servizio di taxi, effettuato con auto private che conta in città circa 45 mila autisti, dovrà necessariamente fornire al Tfl altre precisazioni e garanzie circa la sicurezza dei passeggeri.

È chiaro, quindi, che Khan pretende una garanzia massima circa il servizio, così come ha riferito anche un portavoce del Tfl: “Uber London ha ricevuto il permesso di operare come noleggio privato della durata di due mesi, al fine di consentire il controllo di ulteriori informazioni che abbiamo richiesto prima di prendere in considerazione qualsiasi potenziale richiesta di futura licenza operativa”.

Dal canto suo Uber si è mostrato in linea con la politica del sindaco e disponibile alle sue richieste, così come scrive in un suo comunicato: ” Negli ultimi due anni abbiamo lanciato una serie di nuove funzionalità di sicurezza nell’app, introdotto migliori protezioni per i conducenti e il nostro piano per l’aria pulita sta contribuendo a combattere l’inquinamento atmosferico. Continueremo ad ascoltare, imparare e migliorare per fornire il nostro miglior servizio a Londra“.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0