Riapre il Phoenix Garden, l’oasi verde nel cuore di Londra!

Riapre il Phoenix Garden, l’oasi verde nel cuore di Londra!

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Avete voglia di scappare dall’afa e rilassarvi in un posto tranquillo ma, a causa del lavoro, siete costretti a rimanere ancora per un bel pò in città? Nessun problema, la soluzione è sotto ai vostri occhi, basti pensare agli innumerevoli spazi verdi che vi offre Londra: parchi, giardini, oasi di ogni tipo dove è possibile godere di un’aria più mite, lontani del rumore cittadino.

Sembrerà strano ma, anche se vi trovate al centro della città, potrete fare una capatina in uno dei giardini più belli sul territorio londinese, il Phoenix Garden. L’oasi verde si trova nel cuore di Londra, precisamente all’interno del quartiere di Camden, tra le aree super trafficate di Soho e Covent Garden. Costruito nel 1980, il giardino ha preso il posto di un vecchio parcheggio per automobili che, nel corso degli anni, aveva ospitato varie abitazioni e addirittura un pub.

Attualmente è l’unico dei sette originari Covent Garden Community Gardens ad essere sopravvissuto e mantiene ancora, la sua caratteristica principale: si tratta, infatti, di un’oasi comunitaria gestita interamente da un comitato di volontari composto da residenti e lavoratori locali. All’interno dell’area verde è possibile ammirare una larga varietà di piante e fiori, curati con accortezza e amore dagli stessi cittadini. Grazie al lavoro dei volontari, il giardino risulta sempre curatissimo tanto da vincere per ben sei volte la competizione “Best Environmental Garden in the Camden in Bloom” che va a premiare le oasi fiorite più belle della zona.

Purtroppo lo scorso anno il Phoenix Garden è stato sotto minaccia di chiusura ed il rischio che scomparisse anche l’ultimo superstite dei sette giardini comunitari di Covent Garden è stato altissimo. Fortunatamente la forza dei volontari è stata molto più incisiva: grazie ad una campagna di crowdfunding di successo è stata raccolta una cifra di quasi £ 19.000 con cui sono stati eseguiti accurati lavori di ristrutturazione interna.

Dopo diciotto mesi di chiusura, adesso l’area è di nuovo accessibile al pubblico per la gioia sia dei cittadini che dei turisti. Nell’ambito dei lavori di rinnovamento, è stata costruito anche uno spazio da poter noleggiare per organizzare eventi: d’ora in poi il giardino potrà essere scenario di feste, compleanni,anniversari e addirittura matrimoni in quanto il comitato di volontari ha ottenuto anche la licenza per celebrare le nozze all’interno dell’oasi verde.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti