NEWS

Sette nuovi parchi pubblici lungo il Tamigi con il progetto Thames Tideway

|


Londra è una delle capitali europee più ricche di verde in assoluto tanto che il 47% del suolo pubblico è coperto da parchi e giardini. Passeggiare tra i sentieri dei parchi pubblici della città è ormai un’abitudine consolidata nei londinesi: le oasi verdi disseminate in ogni angolo della città rappresentano il luogo perfetto per rilassarsi, divertirsi con i piccoli di casa e concedersi pomeriggi tranquilli lontani dal traffico e dal caos della metropoli.

Il verde, quindi, non manca ma nonostante ciò la città si sta preparando ad accogliere nuove aree del genere che faranno impazzire sia i cittadini che i turisti. Si tratta del progetto Thames Tideway che punta a costruire sulle rive del Tamigi ben sette nuovi parchi pubblici. Queste oasi verde saranno disseminate in punti diversi lungo le sponde del fiume: in questo modo potranno essere raggiunte da ogni parte della città e potranno usufruirne tutti i cittadini.

Da ovest ad est, i parchi previsti saranno i seguenti: Putney Embankment, Chelsea Embankment, Heathwall Pumping Station a Nine Elms, Albert Embankment, Victoria Embankment, Blackfriars Bridge e King Edward Memorial Park oltre Shadwell.

Oltre ad essere posti perfetti per una passeggiata rilassante o un picnic in famiglia, queste zone verdi offriranno un panorama affascinante della città: quelli di Victoria e Blackfriars, in particolare, si affacceranno sulla zona di Southbank regalando una prospettiva mozzafiato del quartiere. Inoltre ogni oasi ospiterà una serie di installazioni d’arte da poter ammirare quando si vuole, magari in pausa pranzo o nel weekend.

Il progetto Thames Tideway non si limiterà, però, solo alle costruzione dei parchi: uno dei suoi obiettivi più grandi è quello di riqualificare tutta l’area del Tamigi depurando in primis le sue acque. Per questo motivo il fulcro del progetto è quello di costruire al di sotto del fiume un’altra grande rete fognaria così da evitare l’inquinamento delle acque del Tamigi.

In questo modo il fiume simbolo di Londra sarà limpido e circondato da aree verdi godibili in ogni momento dell’anno. Le tempistiche per lo sviluppo del progetto, purtroppo, sono un pò lunghe: si tratta di aspettare almeno fino al 2023 ma, se il risultato è quello previsto, ne varrà davvero la pena!

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1

EU Network