Logo Londra Da Vivere
NEWS

Ufficiale: Londra passa al Layer 3! Tutte le nuove restrizioni in vigore da mercoledì

|
EU Network
AEMORGAN

Il ministro della sanità inglese Matt Hancock e le altre autorità competenti hanno appena comunicato che dalle 00.01 di mercoledì 16 dicembre Londra passerà al Livello 3 insieme alla zona dell’Essex.

La decisione è arrivata dopo il numero elevato di contagi da coronavirus registrato nella capitale nel corso dell’ultima settimana in cui si sono contati ben 24 mila casi.

Nove milioni di cittadini londinesi dovranno, quindi, sottoporsi ad un terzo lockdown con restrizioni molto più severe di quelle attuali e stabilite dai consulenti tecnico-scientifici del governo inglese.

Innanzitutto sarà vietato incontrare in luoghi al chiuso persone non appartenenti al proprio nucleo familiare. Sarà, invece, consentita la socializzazione nei luoghi all’aperto con un massimo di 6 persone, anche non appartenenti al proprio nucleo familiare. Gli spazi all’aperto in questione sono parchi, spiagge, campagne accessibili al pubblico, giardini pubblici, aree esterne ad accesso libero o sport facility, ossia palestre installate nei parchi pubblici.

I pub e i ristoranti saranno chiusi al pubblico, ma potranno continuare a vendere cibo e bevande in modalità take-away, delivery o drive-through. In questo caso i clienti avranno il divieto di rimanere all’interno del locale nel tempo di ricezione dell’ordine.

Secondo le nuove restrizioni, saranno vietati gli spostamenti, se non per esigenze lavorative, aspetti legati all’istruzione, cure mediche essenziali o per prestare assistenza a persone con problemi di salute fisica o psicologica. È fortemente sconsigliato anche l’utilizzo dei mezzi pubblici, tranne che per le medesime esigenze. Rimane ovviamente l’obbligo di rispettare il distanziamento sociale ed indossare la mascherina, sia all’interno del mezzo che all’ingresso delle stazioni o alle fermate.

Saranno chiusi tutti gli alberghi, gli hotel, i B&B, le pensioni e i campeggi. L’apertura sarà consentita solo a coloro che utilizzano queste strutture come residenza principale o per questioni lavorative, di istruzione o formazione. Allo stesso modo, saranno chiusi tutti i luoghi di intrattenimento e turistici al coperto, cioè cinema, teatri, sale da concerto, musei, gallerie e piste da bowling.

Gli impianti sportivi potranno, invece, rimanere aperti solo per attività professionale. Si potrà invece svolgere attività sportiva all’aperto ovvero nei parchi e nei giardini. Potranno rimanere aperti anche i luoghi di culto, i negozi non essenziali, i luoghi di interesse pubblico (biblioteche, centri sociali e uffici governativi), i servizi per la cura personale (parrucchieri e barbieri, saloni di bellezza, negozi di tatuaggi, palestre).

Ricordiamo, inoltre, che sono previste sanzioni molto salate in caso di mancato rispetto di tali restrizioni: si può essere multati fino a £ 200 per il primo reato, con un raddoppio della multa per ogni ulteriore reato fino a un massimo di £ 6.400. Se si partecipa ad assembramenti senza rispettare la cosiddetta “regola dei 6”, la polizia può emettere multe anche di £ 10.000.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1