TEMPO-LIBERO

Jane Austen Centre a Bath: alla scoperta della scrittrice inglese

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Bath è una città a sud ovest di Londra ed è una delle tipiche “gite fuoriporta” per chi decide di concedersi un piccolo break un po’ più in là della zona 6 della Tube.

Si, lo sappiamo, i motivi per allontanarsi dalla capitale, soprattutto nel fine settimana, sono pochi, ma Bath è sicuramente uno di questi. E non parliamo soltanto delle sue terme (quelle romane e la gettonatissima Spa), ma della città in sé. Perdersi fra gli edifici color miele è un’esperienza a sé e nel vostro girovagare qua e là potreste farvi affascinare da un itinerario insolito: quello sulle tracce della scrittrice Jane Austen.

Ovviamente, per apprezzare questa piccola escursione letteraria, dovete perlomeno aver una qualche familiarità con la famiglia Bennet e, se il nome Darcy non vi suggerisce nulla, forse è il caso di lasciare perdere. Ma se siete tra i lettori (forse più facilmente le lettrici) che hanno consumato le pagine di Orgoglio e Pregiudizio, Persuasione e Northanger Abbey, siete nel posto giusto!

Bath è stata, in momenti diversi, la residenza di Jane Austen e a Bath si trova il Jane Austen Centre.

Nel negozio a pianoterra si acquistano i biglietti di ingresso per una visita guidata nella quale sarete accompagnate da una guida in costume (la mia era nientemeno che ‘Kitty Bennett’) pronta a raccontarvi tutto sulla vita della Austen e della sua famiglia.
La visita prosegue con la visione di un documentario sui luoghi di Jane in città (che potreste poi aver voglia di esplorare autonomamente), lettere tra l’autrice e la sorella Cassandra e una sezione decisamente più ludica nella quale sarete invitati a scrivere con una penna d’oca intinta nel calamaio (non così facile come potrebbe sembrare) e a vestirvi in abiti d’epoca per immergervi appieno nell’atmosfera.

Nel gadget shop potrete trovare tutto ma proprio tutto quello che può fare la felicità di un appassionato: innumerevoli versioni dei capolavori della scrittrice inglese accanto alle books bag “I love Mr Darcy” (un vero e proprio must ), ma anche libri di ricette dell’epoca, ventagli e, naturalmente, l’occorrente per il tè!


Se ci avete preso gusto potreste decidere di tornare in città a settembre, per il Jane Austen Festival, 10 giorni di celebrazioni in costume, parate, balli ed eventi dedicati all’autrice (http://www.janeaustenfestivalbath.co.uk/festival-programme/).

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto