Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/ATTRAZIONI

6 incredibili grotte e caverne da esplorare a Londra e dintorni

|
EU Network
AEMORGAN

Caverne, grotte, antri: il sogno proibito di chi ama la speleologia e in generali gli spazi chiusi, angusti, con una forte umidità, e allo stesso tempo l’incubo di chi soffre di claustrofobia. Difficile negare la fascinazione per questi ambienti così misteriosi che spesso celano sorprese straordinarie e tesori nascosti, ma purtroppo per chi ama questo tipo di paesaggi naturali Londra non è – molto comprensibilmente – il luogo adatto per darsi all’esplorazione, nonostante non manchino in realtà bunker, stazioni fantasma, tunnel e catacombe.

Al tempo stesso spiccare un avventuroso salto nel buio non è affatto arduo anche se si vive nella capitale perché i dintorni della metropoli pullulano di grotte e caverne da visitare. Vediamo allora quali sono le location migliori per una gita fuori porta.

Chislehurst Caves

Sito di particolare interesse anche culturale (vi hanno suonato Hendrix e i Led Zeppelin), le 22 miglia di lunghezza delle Chislehurst Caves sono frutto interamente dell’uomo: si tratta, infatti, di tunnel usati originariamente come miniere di gesso, la cui origine in realtà pare ignota. Durante le due Guerre Mondiali sono diventate depositi di munizioni o rifugio antiaereo per i soldati inglesi.

Al momento il sito è chiuso a causa del Coronavirus. Solitamente l’apertura va da mercoledì a domenica, solo tramite visita guidata della durata di 45 minuti, dalle 10 alle 16. Biglietti: 7 sterline per gli adulti, 5 per i bambini.

Reigate Caves

Nella città di Reigate, nel Surrey, c’è un intricato sistema di caverne create dall’uomo, divise in due aree: la Barons’ Cave e le Tunnel Road. Il mito storico che implica il primo nome, quello del luogo in cui sarebbe stata redatta la Carta Magna, è stato in realtà smentito e anche l’origine di questo luogo pare ignota, per quanto fossero di grande utilità per gli abitanti del castello sovrastante: nelle Tunnel Road veniva, infatti, immagazzinati birra e vino, oltre che esplosivi durante la Grande Guerra.

Dal 1991 le caverne sono state riaperte al pubblico, anche se per il 2020 non vi sarà possibilità la vista (libera o, meglio, su prenotazione per gruppi di minimo 8 persone).

Shell Grotto

4,6 milioni di conchiglie danno il nome a queste suggestive e misteriose caverne di origine calcarea, scoperte nel 1835. Si tratta di residui marittimi dalle vicine Isole Britanniche incastonati a mano nelle pareti, ma si possono trovare anche esemplari di gusci provenienti dai Caraibi. Un posto unico, che si trova a Margate, nel Kent, a circa un paio d’ore di treno da Londra.

La Shell Grotto è stata riaperta, ma i biglietti devono essere prenotati in anticipo. In estate l’orario va dalle 10 alle 14, con visite di circa 30 minuti. Adulti 4,5 sterline, bambini 2.

Crystal Grotto

Torniamo nella zona metropolitana di Londra, e più precisamente in quel Painshill Park che nasconde notevoli meraviglie, tra cui questa grotta creata da Charles Hamilton, ideatore dell’intero parco. Si possono ammirare stalattiti a picco dal soffitto ricoperte di cristalli, mentre corsi d’acqua ruggenti scorrono all’interno. Non a caso vi hanno girato un episodio di Black Mirror.

Painshill Park ha riaperto, ma la grotta è ancora chiusa. L’accesso è incluso nel biglietto del parco (9 sterline per gli adulti, 5 per i bambini)

Pope’s Grotto

Sicuramente la più stravagante tra le nostre segnalazioni, a partire dal fatto che questo spazio sotterraneo è stato allestito dal famoso poeta Alexander Pope quando ha vissuto nella magione che si trova a Twickenham, oggi divenuto la Radnor House School. Abbelliscono l’ambiente mosaici e minerali colorati, stalattiti e cristalli.

Le visite ripartiranno l’anno prossimo, ma ci sarà una possibilità di entrarvi a settembre durante l’Open House London. L’accesso è consentito normalmente solo in giornate fissate in anticipo e durante alcuni festival.

The Grotto

Nome semplice per quello che in realtà è un luogo molto difficile da raggiungere, non soltanto perché ubicato all’interno del Leeds Castle, nel pieno della campagna del Kent, ma proprio perché la grotta è sepolta al centro del grande labirinto di alberi di tasso del castello. Costruito come un’attrazione per i residenti, lo spazio è abbellito da incisioni di creature mitiche alle pareti per un’esperienza che lascia senza fiato.

Anche in questo caso il castello ha riaperto ma l’accesso a labirinto e grotta sono interdetti al pubblico. Il biglietto della visita generale costa 27 sterline per gli adulti, 18,5 per i bambini.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0