Hampton Court Palace: cosa vedere nella bellissima residenza reale di Enrico VIII

Hampton Court Palace: cosa vedere nella bellissima residenza reale di Enrico VIII

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Se siete appassionati di castelli e della monarchia britannica, oltre a Buckingham Palace e il Castello di Windsor, non potete perdervi l’Hampton Court Palace, situato nella cittadina di Hampton, a Richard upon Thames, appartenente alla Greater London.

Sebbene sia un po’ fuori dal centro della metropoli, la sua visita vale veramente la pena, in quanto il palazzo reale è stato una delle dimore più amate dal famoso Re Enrico VIII ed è la sola residenza, insieme a un altro palazzo, tra quelle in cui è vissuto il fondatore della Chiesa Anglicana, a essere esistente e visitabile ai giorni nostri.

Hampton Court Palace: la storia

Hampton Court Palace fu realizzato inizialmente per il cardinale Thomas Wolsey che, nel 1515, decise di farsi costruire un bellissimo palazzo come degna dimora per la sua carica da gran cancelliere. Quando Enrico VIII divorziò dalla prima moglie, Caterina d’Aragona, per poter sposare Anna Bolena (rompendo i rapporti con il papa), anche il rapporto di Wolsey con il Re si deteriorò ed Enrico VIII si impadronì della residenza, ampliandola e aggiungendo la cappella reale, le cucine e la Great Hall.

Alla fine del Seicento, poi, l’intera struttura fu ulteriormente ampliata dall’architetto Christopher Wren su commissione di Re Guglielmo III e della Regina Maria: fu proprio Wren a riuscire a fondere l’architettura Tudor con il barocco che rende particolarmente affascinante la residenza reale oggi.

Visitare Hampton Court Palace: cosa vedere

La visita di Hampton Court Palace può richiedere anche una giornata intera, in quanto la residenza è veramente grande e le cose da fare e vedere sono molte.

Una volta varcato il cancello, ammirerete i cortili d’ingresso, Base Court e il Clock Court; quest’ultimo ospita l’orologio astronomico del Cinquecento che mostra il Sole che gira intorno alla Terra. Dopodiché, sarà possibile iniziare con il tour del palazzo, che vi porterà indietro nel tempo, in quanto conserva tantissimi dei tesori e degli arredamenti dell’epoca: potete così rivivere i fasti dell’epoca Tudor, in un palazzo che poteva ospitare più di mille persone a corte.

Le attrazioni principali includono la Great Hall di Enrico VIII (qui si esibì anche la Compagnia di Shakespeare per Giacomo I), la bellissima Cappella Reale dal soffitto colorato blu e oro in perfetto stile Tudor – qui si trova anche una replica accurata della corona di Enrico VIII – le splendide cucine Tudor in cui lavoravano circa 200 persone, la Great Watching Chamber e la Great Gatheouse di Wolsey, fino alle cantine del vino e della birra.

Oltre al periodo Tudor, è possibile ammirare anche le camere dove vivevano Re Guglielmo III e la Regina Maria, in stile barocco. Tra le attrazioni principali, ricordiamo la Sala da Pranzo, la Sala delle Udienze della regina dove si trova anche il trono, la Queen’s Presence Chamber, oltre alle stanze del re. Nella Presence Chamber, è possibile vedere il trono originale del re, il suo ritratto equestre e numerosi arazzi; da lì si può proseguire nella Sala da Pranzo del re, la Privy Chamber, la Sala della Ritirata, la Grande Camera da Letto e lo Studiolo.

Tuttavia, una delle attrazioni principali di Hampton Court Palace sono i magnifici e immensi giardini in cui si assiste alla commistione di tre diversi stili – Tudor, barocco e vittoriano. Il parco, tra l’altro, ospita il famoso The Maze, il labirinto della fine del 600 e lungo 800m (si impiegano circa 20 minuti per percorrerlo), ma anche il campo da tennis Real Tennis Court e una vigna piantata nel 1768 e ancora in attività chiamata la Great Wine.

Hampton Court Palace: biglietti

Il biglietto completo include l’accesso al palazzo, al labirinto e al giardino, più un’autoguida in molte lingue (italiano incluso), tour guidati, percorsi per bambini, l’entrata alla Cumberland Art Gallery, la mostra sul giovane Enrico VIII e altro. Se acquistato all’ingresso il biglietto intero costa £23.00, mentre £11.50 per gli under 16 e l’ingresso è gratuito per chi ha meno di 5 anni. Gli studenti full-time e gli over 60 pagano invece £19.00, mentre un adulto con 3 bambini paga £41.00.

Tuttavia, i biglietti possono essere acquistati anche online con uno sconto (£20.30 intero, £10.20 per under 16, £16.30 studenti/over 60 e £35.60 famiglia). Inoltre, è possibile anche comprare biglietti solo per vedere il labirinto o il labirinto + giardino. Sul sito ufficiale trovate tutte le info sui prezzi.

Hampton Court Palace, tra l’altro, è anche una delle attrazioni di Londra che partecipa all’offerta 2×1, con cui è possibile visitare un’attrazione in due persone al prezzo di uno.

Hampton Court Palace: come arrivare

Per arrivare a Hampton Court Palace, il mezzo più veloce è il treno: partendo da Waterloo Station con i treni della South West Trains, si arriva alla stazione di Hamton Court in 35 minuti circa.

Un’alternativa romantica e suggestiva, invece, è il percorso in battello lungo il Tamigi. Tuttavia, con partenza da Westminster, la traversata richiede circa 4 ore di navigazione. Inoltre, si può anche arrivare da Londra in auto (ci sono parcheggi fuori dal palazzo) e in minibus.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti