Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/ATTRAZIONI

In arrivo a Londra un’enorme tela digitale su cui proiettare le opere d’arte!

|
EU Network
AEMORGAN

È in arrivo nel cuore di Londra la tela digitale più grande del mondo! L’istallazione che lascerà tutti a bocca aperta fa parte di Outernet Arts, un programma di arte pubblica immersiva che interesserà l’area di Denmark Street, a due passi dalla stazione della metropolitana di Tottenham Court Road.

Il programma strepitoso comprende la proiezione di una serie di opere d’arte su duemila metri quadrati di schermi con 8K di risoluzione e la possibilità di un’immersione a 360 gradi.

A parlarne è stato il direttore artistico del progetto Marco Brambilla: “Il programma Outernet Arts ha al centro il desiderio di creare un’intimità tra lo spettatore e l’artista mentre presenta il lavoro su una scala senza precedenti utilizzando la tecnologia più avanzata. Credo che l’aspetto realistico degli schermi video si collegherà con il nostro immaginario collettivo in un modo molto potente. Non sembrerà di guardare uno schermo ma di guardare in profondità in un portale e in un’altra realtà. Spero che diventi qualcosa di simile alla Turbine Hall della Tate Modern. Penso a installazioni epiche come Weather Project di Olafur Eliasson o Raw Materials di Bruce Nauman, che tutti ricordiamo. L’ambizione è creare una serie di installazioni simili a quelle“.

La prima artista che parteciperà al progetto sarà Marina Abramović che, in concomitanza con l’apertura della sua attesa mostra alla Royal Academy of Arts, presenterà sull’enorme tela digitale una versione esclusiva di Seven Deaths of Maria Callas.

A seguire è prevista la proiezione del film Crossroads di Bruce Conner restaurato in alta definizione: la pellicola riprodurrà in maniera ultrarealistica l’esplosione nucleare avvenuta il 25 Luglio 1946 nell’atollo di Bikini. Nel programma sono inseriti anche creazioni di Berndnaut Smilde, Damien Jalet, Sarah Morris e dello stesso Brambilla che sta progettando un’opera digitale dedicata al tempo alta cinque piani.

La riqualificazione di Denmark Street, che dovrebbe essere completata entro l’autunno 2021, comprende anche l’apertura di studi di registrazione e punti dedicati agli artisti di strada, oltre alla nascita di nuovi bar, ristoranti e negozi. Sarà inaugurato anche il più grande locale sotterraneo di musica dal vivo, con una capienza di duemila posti, oltre ad un boutique hotel nella casa che fu abitata dai componenti dei Sex Pistols!

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0