Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/ATTRAZIONI

Le donne dimenticate di Londra: murales e installazioni per ricordarle. Ecco dove!

|
EU Network
AEMORGAN

Le donne dimenticate di Londra vengono ricordate con opere d’arte a loro dedicate. I loro nomi forse non diranno molto ai più. Ma queste donne hanno giocato un ruolo fondamentale nella storia della city. Tate Collective ha chiesto a giovani artisti di realizzare una serie di opere pubbliche per ricordare queste londinese che sono state fonte di ispirazione per moltissimi altri concittadini e che hanno fatto moltissimo per la crescita di Londra.

Si tratta in tutto di 21 tra murales e installazioni, apparsi in città per la campagna dedicata all’uguaglianza delle donne della Tate Collective, in collaborazione con l’amministrazione londinese. Alcune opere d’arte del progetto “LDN WMN” rimarranno visibili per oltre un anno.

Le opere si possono ammirare in giro per Londra. Presso la stazione di Kings Cross si può ammirare l’opera di Manjit Thapp dedicata all’eroina della seconda guerra mondiale Noor Inayat Khan. A Gospel Oak, invece, Rudy Loewe ha celebrato gli attivisti Esther Roper ed Eva Gore Booth, mentre presso l’Alexandra Palace è ospitato il tributo di l’opera di Carleen all’emittente Una Marson e ai musicisti Evelyn Dove e Winifred Atwell. Alla Cricklewood Station, invece, l’omaggio alla pilota Amy Johnson.

A East London si possono trovare l’omaggio di Jasmin Kaur Sehra a Mala Sen su Brick Lane o quello di Joey Yu al movimento di suffragio universale. A Walthamstow ci sarà il murales dell’artista di strada Pang a Madge Gill, mentre nella stazione di Liverpool Street Stephanie K Kane si è ispirata all’educatrice Irene Ho Tung. La Biblioteca di Redbridge ospita l’omaggio di Jacob V Joyce a Joyce Guy e Canning Town è dedicato alla sindacalista Adelaide Knight.

E ancora, nel centro di Londra ci sono gli omaggi alla pianista Dame Julia Myra Hess, alle donne che hanno ricostruito il Waterloo Bridge durante la seconda guerra mondiale, al primo sindaco nero di Islington, a Marion Dorn. A Portobello Road si può visitare il sito dedicato all’attivista per i diritti delle donne gay Jackie Forster. Ad Hammersmith, invece, l’opera dedicata a Lolita Roy. Senza dimenticare i lavori dedicati a Rosa May Billinghurst, a Oolive Morris, a Pauline Boty e molte altre celebrazioni ancora!

 

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0