Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

Coronavirus in UK: i musical di Andrew Lloyd Webber in streaming gratuito

|
EU Network
AEMORGAN

Tra le tante attività che sono rimaste bloccate dal lockdown, provocato dalla diffusione del Coronavirus, il teatro è una di quelle che stanno subendo le maggiori ripercussioni. Difficile prevedere quando si potrà nuovamente assistere a spettacoli dal vivo, per i quali è più difficile garantire la sicurezza di pubblico e lavoratori, a differenza di una sala cinematografica.

A causa del lockdown, saranno dunque sempre più nervosi i tanti orfani del teatro, e in particolare dei musical per i quali è rinomata la città di Londra. A garantire che gli appassionati non rimangano in crisi di astinenza ci hanno già pensato il National Theatre e la Metropolitan Opera, ma quello che sta facendo Andrew Lloyd Webber è davvero speciale.

Il leggendario compositore, infatti, ha avviato una collaborazione con la Universal per mettere in streaming alcune delle riprese di spettacoli tratti dai suoi acclamati capolavori, tra cui opere imprescindibili come Cats o Il Fantasma dell’Opera.

I filmati sono caricati ogni settimana su un apposito canale YouTube, molto appropriatamente denominato The Show Must Go On!: lo streaming in diretta inizia ogni venerdì alle 19 (orario britannico, da noi le 20) e rimane disponibile per circa 48 ore.

Inoltre, come contenuto imperdibile per i più fanatici, il canale pubblica anche clip di interviste e riprese del backstage. Lo stesso Lloyd Webber ha già condiviso molte canzoni sui suoi canali social, eseguite in prima persona al piano.

Il musical di questa settimana, disponibile dal 24 aprile, è Love Never Dies, il sequel di The Phantom of the Opera (che è già stato visto dalla cifra impressionante di 11 milioni di persone). In questo originale caso di musical a puntate, ritroviamo i protagonisti del capitolo precedente con un piccolo salto temporale leggermente anacronistico.

Ambientato in teoria 10 anni dopo a Coney Island, per quanto nella pratica ci si trovi a circa 25 anni di distanza, con un cambio netto tra fine Ottocento e inizio Novecento, il musical ritorna a seguire le vicende del Fantasma, che si riunisce alla sua vittima, Christine Daaé, e agli altro personaggi conosciuti.

La critica non è stata molto tenera, avendo definito il lavoro una fan-fiction del primo, indimenticabile capolavoro, ma questa prova, che in qualche modo richiama il Rocky Horror Show, contiene anche delle sequenze particolarmente elaborate e divertenti come, per esempio, quella in cui una stanza degli specchi dove ragazzini mostruosi, contorsioniste, scheletri e una sirena coabitano sul palco. Insomma, si tratterà forse di un disastro, ma indubbiamente è un disastro colorato.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0