TEMPO-LIBERO

Dopo 5 anni di lavori riapre la grande Temperate House dei Kew Gardens

|


Come ben sanno gli ecologisti, non si può certo affermare che a Londra manchino gli spazi verdi: i parchi infatti sono tantissimi e in quasi tutte le zone della città c’è un luogo in cui rilassarsi in mezzo alla natura, portare a spasso il proprio cane oppure fare un po’ di sano jogging.

Molteplici anche le strutture racchiuse tra alberi e distese di erba. Una tra le più caratteristiche – e ultimamente tra le più ricordate con nostalgia dai londinesi – è la Temperate House dei Kew Gardens.

Gli enormi giardini aperti dalle 10 di mattina alle 17.45 sono considerati dall’UNESCO il più grande patrimonio dell’umanità della capitale inglese. Oltre a ospitare fino all’11 marzo l’Orchids Festival, dal 1860 sono la “casa” della colossale Temperate House, una serra di circa 4900 metri quadrati costruita nel 1860.

La costruzione dell’edificio di chiara derivazione vittoriana, disegnato da Decimus Burton, il quale progettò anche la Palm House dei Kew Gardens (grande “solo” la metà), richiese la bellezza di 40 anni per essere ultimata.

Al suo interno sono contenute piante dall’ Africa, l’Australia, la Nuova Zelanda, le Americhe, l’Asia e le isole del Pacifico: una vasta e unica collezione botanica di circa 1500 specie differenti di piante tipiche delle zone temperate, incluse alcune delle più rare in assoluto come la cicadofita Encephalartos woodii del Sud Africa, ormai del tutto scomparsa per quanto riguarda la crescita spontanea.
kew_garden
I più attenti osservatori della città di Londra avranno notato che da 5 anni la Temperate House era stata chiusa e avvolta da ponteggi e impalcature. I lavori di ristrutturazione sono infatti durati a lungo e hanno richiesto l’impressionante cifra di 41 milioni di sterline.

I numeri dell’operazione sono davvero fuori dal comune, ma necessari per preservare sia la storicità dell’edificio sia le piante all’interno: oltre 15mila pannelli di vetro sono stati sostituiti, 116 urne sono state ripristinate, sono stati utilizzati quasi 5300 litri di pittura e le impalcature hanno raggiunto la lunghezza di 180 km. Il tutto ha richiesto l’intervento di 400 lavoratori, per un progetto che complessivamente è durato 1731 giorni.

Ora però i lavori sono quasi ultimati, e la Temperate House sarà di nuovo visitabile a partire dal 5 maggio 2018.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

EU Network