Draughts, il board game cafe di Londra: tra una birra e un tiro di dadi

Draughts, il board game cafe di Londra: tra una birra e un tiro di dadi

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Londra ha fama di essere città creativa, ma a dirla tutta sono più le idee che importa dall’estero che quelle che partorisce. Ultimamente questo trend lo si vede molto nei bar (o cafe, in idioma locale): dal Giappone ecco arrivare il Cat Cafe, dalla Russia il bar dove si paga a tempo, e dal Canada il locale di cui vi parlo in questo articolo.

Draughts è il board game cafe, ovvero un luogo dove oltre a bere in compagnia, ci si intrattiene anche con dei giochi da tavolo. Ha aperto nel borough di Hackney lo scorso novembre. Prende ispirazione da un cafe dello stesso tipo aperto a Toronto nel 2010, lo Snake and Lattes. Un concept che ebbe talmente successo che i proprietari hanno aperto un altro locale dello stesso tipo nella città canadese.

Fermi tutti! Lo so già cosa state pensando. Questi del Commonwealth non hanno inventato un bel niente. Sono sicuro infatti che molti di voi in Italia usavano già frequentare locali del genere. E non mi riferisco a semplici paninoteche con qualche scatola di Trivial Pursuit o Scarabeo. Nella mia bella Napoli ad esempio è famosa la ludoteca Volvér, che offre una vasta gamma di giochi.

Anche se si chiama board game cafe, il Draughts fa fede al suo nome e tiene alta la tradizione dei pub inglesi, servendo anche birra e sidro. Lo staff del posto, oltre a comprendere i soliti baristi e camerieri, vede anche una particolare figura: quella del game guru, che assiste i giocatori spiegando loro le regole del gioco e fornendo delle dritte. La collezione di giochi conta 500 pezzi, e continua a crescere.

Niente però a che vedere con quello che è in realtà il primo board cafe del Regno Unito, il Thirsty Meeples di Oxford, che supera il numero di 1700 (!) giochi. Draughts è infatti solo il terzo arrivato, dopo la città universitaria ed Edinburgo in Scozia. Inevitabile che prima o poi il concept giungesse nella capitale.

Non per niente il suo creatore, Toby Hamand, ha deciso di aprire il suo convinto che se non lo avesse fatto lui, qualcun altro avrebbe avuto l’idea. E in effetti qualcun altro l’aveva già avuta: Hamand ha scoperto che tale Nick Curci voleva aprire lo stesso locale proprio ad Hackney. Ma invece di farsi concorrenza, i due hanno deciso di mettersi assieme e completare l’opera. Quello che si dice un gioco di squadra.

L’investimento è partito grazie a un prestito dalla banca, ma anche con un campagna di crowdfunding su Kickstarter, che ha raccolto 10.000 pound. Si vede che c’era molto interesse nell’idea visto che dalla sua apertura il board game cafe si è dimostrato un successo e non è ancora calato di popolarità.

Per poter giocare con i propri amici al Draughts occorre pagare una tariffa di 5 £ per poter giocare a tutti i giochi, e per tutto il tempo che si vuole. Se si è membri invece il costo è di 3.50 £. Maggiori informazioni sul sito di Draughts.

Voi ci siete stati? Vi siete divertiti? Avevate mai visto un locale del genere in Italia? Fatecelo sapere.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti