Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/EVENTI

5 cose imperdibili da fare a Londra nel mese di settembre

|
EU Network
AEMORGAN

Londra a settembre 2020: cosa fare in città (nel rispetto delle norme anti Covid-19)

In questi mesi il Coronavirus ci ha costretto a ripensare le nostre abitudini e perfino il modo in cui relazionarci con gli altri. La pandemia non è certo conclusa, ma dopo la prima fase di chiusure e criticità a livello ospedaliero, si è entrati in una fase di convivenza “forzata” con il Sars-Covid-2. Anche Londra riprende pian piano a ospitare manifestazioni ed eventi, seppure nel rispetto delle regole che ormai conosciamo tutti (mascherine, distanziamento e igienizzazione frequente delle mani), ed è per questo che anche la nostra rubrica sulle 5 cose imperdibili da fare a Londra, sospesa a marzo, torna oggi per darvi alcuni consigli su dove andare in città a settembre 2020 per divertirvi in sicurezza.

1. Fare un giro al Totally Thames (1-30 settembre)

totally-thames
Foto Credits: Totally Thames Facebook Page

Tradizionalmente il Totally Thames è uno dei festival più amati di Londra: 30 giorni di musica e spettacoli live, gare sportive, tour su barche d’epoca… quest’anno, però, tutto è stato ridotto per evitare assembramenti. Gran parte del programma è stato portato online, con tutta una serie di appuntamenti su Zoom per vedere film, mostre, ascoltare podcast o talk. Tuttavia, ci sono in programma anche alcuni eventi fisici nel rispetto delle distanze e delle misure anti Covid-19:

  • Dal 26 al 27 settembre potete fate un giro sul The Golden Hinde Shipyard a London Bridge per scoprire la storia di un cantiere navale affascinante.
  • Dal 5 al 27 settembre, potete partecipare a una caccia al tesoro con Feelt Footing con partenza da Hampstead Head che vi porterà alla scoperta dei fiumi “seppelliti” di Londra…
  • Il 6 settembre, a Strand on the Green, Chiswick e Barnes potete provare tanti sport acquatici al Thames Tidefest.
  • Dall’11 al 13 settembre, se vi interessa approfondire il tema dell’inquinamento della plastica nei fiumi, non perdete la mostra relativa con tanto di workshop.
  • Dal primo al 30 settembre, potete anche ammirare numerose opere di artisti come Antony Gormley, Gary Hume e Laura Ford, nell’evento chiamato The Line, al The O2 e al Queen Elizabeth Olympic Park.

2. Andare a teatro all’aperto (1-30 settembre)

Foto Credits: www.sleeplessmusical.com

Vi è mancato il teatro? Da adesso è possibile tornare a vedere alcuni spettacoli, sebbene i biglietti siano limitati (per rispettare il distanziamento) e gli eventi siano perlopiù all’aperto. Ad esempio, potete andare a vedere Sleepless – A Musical Romance al Troubadour Wembley Park Theatre se avete voglia di respirare un po’ di aria romantica, oppure assistere a un grande classico del musical Jesus Christ Superstar (in versione concerto) al Regent’s Park Open Air Theatre.

3. Andare alla scoperta di posti generalmente chiusi al pubblico (19 e 20 settembre)

Credits: Pixabay

L’Open House torna anche quest’anno! Il weekend dedicato alla scoperta dei luoghi londinesi generalmente chiusi al pubblico ci sarà anche questo settembre, sebbene con molte limitazioni, visto che solo gli spazi che possono garantire il distanziamento sociale apriranno le loro porte. Ci sarà anche la consueta estrazione per la visita di un posto speciale a un gruppo limitato di persone: quest’anno non si tratta però di Downing Street n. 10 ma della sede di New Scotland Yard. Per maggiori informazioni su norme di sicurezza da rispettare e luoghi aperti, andate sul sito ufficiale dell’evento.

4. Scoprire il Chiswick Flower Market (6 settembre)

Credits: www.chiswickflowermarket.com

Se amate i mercatini, non potete perdervi l’apertura del Chiswick Flower Market: tanti fiori vi aspettano il 6 settembre, data di apertura, a Chiswick High Road. Tornerà poi una volta al mese: insomma anche la West London avrà il suo “Columbia Road”. Parola degli organizzatori.

5. Partecipare al London Design Festival (12-20 settembre)

Credits: London Design Festival 2019

Anche quest’anno torna il London Design Festival, sebbene, anche in questo caso, gli eventi saranno in numero inferiore, con accesso limitato e in parte il programma sarà trasferito online. Quest’anno particolare attenzione verrà data agli artisti freelance. Trovate informazioni in aggiornamento sul sito dell’evento.

Il tuo voto: 3
Voti totali: 2