TEMPO-LIBERO/EVENTI

London Craft Beer Festival: cosa sapere sul weekend della birra artigianale a Londra

|
EU Network

Quando si parla di birra, gli inglesi, lo sappiamo, sono dei veri esperti e non si lasciano scappare nessuna occasione per un bel po’ di binge drinking compulsivo mascherato sotto il nome di “degustazione di birre artigianali“. Il primo weekend di agosto, infatti, arriva a Londra il London Craft Beer Festival, una tre giorni dedicata proprio alla produzione artigianale di bevande al malto d’orzo.

Da venerdì 3 agosto a domenica 5, al Tobacco Dock, un bellissimo edificio storico nelle Docklands di Londra, sarà possibile degustare birre prodotte da oltre 65 dei migliori birrifici al mondo. Nello specifico:

  • Inghilterra: 40FT, Affinity, Anspach & Hobday, Arbor, BBNo., Beavertown, Big Smoke, Braybrooke, BrewDog, Brick, Burning Sky, Buxton, Cloudwater, Fierce Beer, Five Points, Forest Road, Fullers, Gipsy Hill, Hackney, Harbour, Howling Hops, Kinnegar, Kirkstall, Left Handed Giant,  Lost & Grounded, Magic Rock, Mobberley Brewhouse, Mondo, Moor, North Brewing Co., Northern Monk, Orbit, OverWorks, Partizan, Pressure, Drop, Rebels, Redemption, Signature Brew, Siren Craft Brew, Six°north, Tempest, The Kernel, Thornbridge, Verdant, Weird Beard, White Frontier, Wild Beer Co., Wiper & True, Wylam 
  • Italia: CR/AK, Del Ducato, Loverbeer
  • Stati Uniti: 18th Street,  Civil Society, Finback, KCBC, Sierra Nevada, Slim Pickens, Stillwater
  • Irlanda: Galway Bay, Land & Labour, Rascals, Whiplash, White Hag, Yellow Belly
  • Spagna: Basqueland Brewing Project, Cerveses La Pirata, Garage, Laugar,
  • Norvegia:  Ægir, Amundsen, Lervig, Lindheim Ølkompani
  • Svezia: Beerbliotek, Dugges, Stigbergets
  • Francia: Azimut Brasserie, Popihn
  • Paesi Bassi:  Brouwerij Kees, Oedipus
  • Polonia: Browar Artezan, Browar Rockmill, Pracownia Piwa, Stu Mostow
  • Nuova Zelanda: Cassells & Sons
  • Canada: Collective Arts
  • Danimarca: Dry & Bitter, Mikkeller, To Øl
  • Australia: Kaiju, Range brewing, Stone & Wood
  • Germania: Mahr’s Brau, Stone
  • Estonia: Põhjala

Non solo birra comunque: non può esistere festival londinese senza street food, quindi potrete sorseggiare le vostre bevande dorate mangiando hot dog, pizza, hamburger, oppure piatti vegetariani e vegani. E se a un certo punto aveste la nausea della birra? Potete passare anche al vino, al gin, al whisky o a un mojito senza problemi. In tutto questo, non mancherà la musica dal vivo ad accompagnare la vostra giornata, visto che ci sarà DJ set all day long.

Quanto costa l’ingresso al London Craft Beer Festival? Il biglietto “All-In” costa £46.50, con il quale potete fare un numero illimitato di consumazioni all’interno del festival, ma anche accedere agli spettacoli musicali e alla cena. Inoltre, con il biglietto avrete in regalo un bicchiere della manifestazione (non ci sarà quindi bisogno di rubarlo…) e la rivista del festival. Potete acquistare i biglietti sul sito ufficiale dell’evento.

Il tuo voto: 1
Voti totali: 1