Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/EVENTI

Oltre 100 eventi per celebrare l’orgoglio queer, in attesa della parata del Pride in London

|
EU Network
AEMORGAN

Tra i tanti eventi che animano l’estate londinese, uno dei più attesi dalla comunità LGBT+ e non solo e senza ombra di dubbio il Pride in London, la grande parata che riempe le strade della città di colori e di arcobaleni, all’insegna dell’orgoglio queer.

Quest’anno la manifestazione, il più grande evento pubblico all’aperto dopo il Notting Hill Carnival, si svolgerà il 7 luglio e avrà come tema #PrideMatters. Oltre all’immensa sfilata, ci saranno anche quattro palchi (il principale in Trafalgar Square, il Women’s Stage a Leicester Square, il Dean Street Cabaret Stage e il Family Stage a Golden Square) che ospiteranno circa 100 performer, tra i quali anche i finalisti del contest Pride’s Got Talent.

Il Pride è comunque organizzato come un vero e proprio festival che comprende tantissime iniziative di varie dimensioni (più di 100, in totale), tra cui anche i party che si svolgeranno per tutta la nottata dopo la parata: tra questi quello ufficiale a Clapham Grand e quello femminile di Mint, sempre a Leicester Square, presso lo Studio 88.

Come appena detto, però, già in questi giorni sono partiti gli eventi che celebrano il Pride. Si va dalle mostre ai festival cinematografici a tematica queer, passando per presentazioni di libri, barbecue, picnic e molto molto altro. Per rimanere aggiornati è possibile scaricare una app per smartphone con il calendario completo della programmazione (sia per sistemi iOS che Android).

pridematters

Il 24 giugno, presso il British Museum esordirà il Queer Asia Film Festival che si concluderà poi il 29 giugno. “Bodies X Borders” è il titolo della rassegna a ingresso libero di quest’anno, che ospita pellicole provenienti da Argentina, Macedonia, Thailandia e molti altri Paesi.

Anche lo Science Museum partecipa al Pride in London con una giornata di eventi il 27 giugno. Oltre alle solite performance e incontri, la celebre Mzz Kimberley e un gruppo di ospiti speciali si esibiranno in un Variety Show, all’interno del cinema IMAX del museo. Dopo lo show un after party con i dj Jay Jay Revlon e Michelle Manetti, per tirare fino a mezzanotte.

Il giorno prima del Pride è il turno della National Gallery, che ha organizzato per il 6 luglio un tour gratuito per scoprire la storia dei dipinti presenti nel museo che raccontano le storie di amori omosessuali. Sarà anche possibile partecipare a una lezione di dipinto dal vivo, ispirata dal quadro Il martirio di San Sebastiano dei fratelli Pollaiulo.

Lo stesso giorno la National Maritime Gallery celebra la cultura queer più pop con “Fish Out Of Water“, ovvero la proiezione de La Sirenetta della Disney, con tanto di canzoni eseguite dal vivo da drag queen.

Per conoscere il calendario completo degli eventi del Pride in London si consiglia di visitare il sito ufficiale.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0