Open Garden Squares Weekend: il fine settimana più verde dell’anno

Open Garden Squares Weekend: il fine settimana più verde dell’anno

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Ogni volta che mi trovo a camminare per le vie di Belgravia, Fritzovia, South Kensington e tanti altri quartieri residenziali e posh c’è una cosa che non riesco a sopportare. Non il fatto che la casta privilegiata di Londra viva in zone il cui valore delle case è pari al prodotto interno lordo di San Marino, quanto il fatto che la loro esclusività è ostentata da un elemento comune: i giardini privati.

Questi stupendi, ampi spazi verdi a prima vista sembrano aperti al pubblico, ma con sommo rammarico ti accorgi subito sono circondati da una recinzione invalicabile. A volte l’esibizionismo si esprime con campi da tennis e sculture di artisti rinomati. Altre invece si respira l’infamia di chi vuole darti un assaggio facendoti sbirciare tra le fronde che coprono la recinzione, ma che in realtà sottolineano ancora di più il divieto d’accesso.

Questi giardini lussuriosi sono esclusivamente per i condomini degli stupendi palazzi vittoriani circostanti, e noi non possiamo fare altro che tacere. Ma c’è un periodo all’anno a cui anche a noi comuni mortali è dato di vivere il sogno: è l’Open Garden Squares Weekend, che per il 2015 si terrà sabato 13 e domenica 14 giugno.

Durante questo fine settimana oltre 200 giardini in tutta Londra vengono aperti al pubblico. Non solo quelli di quartieri rinomati e centrali come i sopraccitati: sono 27 i borough che partecipano all’iniziativa, che è stata istituita dal London Parks & Garden Trust e va avanti ininterrottamente dal 1998.

Non ci si limita solo all’apertura dello spazio verde: si organizzano numerose attività che possono spaziare dalle visite guidate, sia a piedi che in bici, alla musica live con mercatino di delizie fatte in casa. E l’iniziativa non coinvolge solo i giardini chiusi al pubblico, ma anche quelli regolarmente aperti tutto l’anno, di solito inseriti in contesti più grandi quali i parchi pubblici.

Io vi ho partecipato negli anni passati, e mi sento di darvi alcuni consigli:

1 . Non vi illudete di vedere tutto. Con 200 giardini e solo due giorni a disposizione è facile intuire che è fisicamente impossibile.

2. Di conseguenza, stabilite un itinerario. Cercate di individuare quali sono i giardini che vi interessano di più e organizzate un buon piano d’azione che coinvolga i trasporti in maniera ragionata.

3. Non ci rimanete male se uscite fuori rotta. Proprio come se stesse viaggiando in un’altra città, questo week end vi permette di esplorare Londra da un diverso punto di vista. Scoprirete tante aree nuove: è inevitabile che finirete per essere catturati e scombinare i vostri stessi piani.

4. Appena potete, mettete le mani sulla guida cartacea: descrive tutte le aree verdi di Londra coinvolte nell’evento, e tra queste ci sono i parchi aperti anche durante l’anno. Un ottimo spunto per dei picnic domenicali.

5. Non c’è bisogno di dirlo, ma è solo per fare i famosi 5 punti: indossate scarpe comode.

Detto questo, vi rimando al sito ufficiale dell’Open Garden Squares Weekend, dove potrete reperire tutte le informazioni e cominciare a farvi un piano. E dove potrete naturalmente comprare anche il biglietto, che costa solo £10. Non male come evento low cost del week end, no?

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti