EVENTI

Sono italiano ma non è colpa mia: tutto esaurito per Brignano a Londra

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Sold out per Enrico Brignano all’O2 Shepherd’s Bush Empire.

Lo spettacolo del comico romano che sta girando l’Europa con il suo “Sono italiano ma non è colpa mia” ha registrato infatti il tutto esaurito nel corso della tappa londinese del 22 aprile, con un pubblico tutto italiano che ha riempito gli spalti e applaudito senza sosta alle oltre due ore di one man show.

Arrivato sul palco  con un piccolo trolley e qualche pungente battuta sugli inglesi, l’attore ha rivelato poi un bagaglio ben più consistente fatto di simboli inconfondibili (dalla moka alla Ferrari fino ai monumenti più famosi a fare da scenografia sul palco insieme al tricolore). Brignano ha raccontato quindi l’Italia agli italiani, tra sberleffo e orgoglio e sempre con ironia.

Dalla storia dell’arte all’opera, da Raffaello, Giotto, Galileo e Leonardo Da Vinci fino ai musei Vaticani, un viaggio tra storia e storia dell’arte italiana naturalmente all’insegna della battuta e della risata. Brignano non si è risparmiato affatto e al monologo si sono alternate, come consuetudine nei suoi spettacoli teatrali, canzoni e coreografie.

Applausi a scena aperta e una vera e propria ovazione scattata durante il “viaggio” sulla penisola fatto attraverso i dialetti, dal Trentino alla Sicilia e alla Sardegna. Esilaranti i passaggi sulla musica e sulla tradizione dell’opera lirica e quelli sulla letteratura italiana.

Al termine dello show Brignano è quindi “ripartito” con il trolley con cui aveva salutato all’arrivo il pubblico londinese e lo aspettano adesso altre due date europee: Bruxelles, il 26 e Zurigo il 27 aprile. Londra era la seconda puntata del tour di “Sono italiano ma non è colpa mia” dopo il debutto di Parigi del 21 aprile scorso. Il teatro resta infatti la grande passione di Enrico Brignano, classe ’66, attore, comico, regista e conduttore televisivo che preferisce sempre più spesso le tavole del palcoscenico al piccolo schermo.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto