Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/ITINERARI

Le migliori spiagge invernali vicino Londra

|
EU Network
AEMORGAN

Chi non vive in una località balneare, o comunque affacciata sul mare, probabilmente non conosce la bellezza della spiaggia d’inverno. Solitamente ci si affolla durante i mesi più caldi dell’anno, ma anche una visita meno calorosa più riservare piacevolissime sorprese.

In particolare le spiagge della Gran Bretagna durante i mesi più freddi esibiscono tutta una serie di dinamiche e situazioni differenti da quelle che siamo soliti considerare, producendo un tipo di esperienza inedito, forse più malinconico ma altrettanto splendido.

Per esempio si può considerare, come ovvio, che non si troveranno le folle dell’estate, dato che la maggior parte delle persone, spinte anche da alcune esigenze stringenti, preferiranno stare a casa al calduccio.

Ciò quindi dà vita a panorami mozzafiato composti unicamente da voi – gli osservatori – e la natura al pieno della sua bellezza. Pensate anche al rumore delle onde che si infrangono, di solito disturbato dal vociare dei bagnanti: finalmente lo potrete ascoltare allo stato puro, naturale.

Tuttavia è il cambio di luce e di clima che fa davvero la differenza in questi casi, rendendo i pomeriggi e le mattinate in spiaggia così magiche: il mare e il vento sembrano prendere vita, mentre l’aria più frizzante insieme alla tiepida luce del sole migliorano la vista.

Inoltre, ed è un discorso particolarmente valido per le spiagge britanniche, alcuni paesaggi balneari, grazie alle proprie caratteristiche, sembrano essere molto più adatti a temperature maggiormente rigide.

Per aiutare turisti e compatrioti ad apprezzare maggiormente le spiagge nei mesi freddi il magazine Countryfile della BBC ha stilato una lista delle migliori località balneari britanniche da visitare in inverno.

Quattro di queste sono molto vicine a Londra, ecco quali sono.

Durdle Door, nel Dorset

La stupefacente Durdle Door rappresenta il luogo perfetto per ammirare l’alba, vista la particolarità della roccia che dà il nome a tutta la spiaggia. Durante l’estate si tratta di una località balneare tra le più trafficate, ma d’inverno è un santuario con le sue mattinate avvolte dalla nebbia, spazzata via solo dal sole che sorge attraverso la porta rocciosa.

Horsey, nel Norfolk

La particolarità di questa spiaggia non è tanto la vista o il paesaggio, ma la presenza di foche grigie che scelgono questo luogo come terreno di corteggiamento e riproduzione durante la stagione. Centinaia di animali possono essere visti in questo periodo, dato che la spiaggia di Horsey si trasforma nella loro casa temporanea, per un’esperienza davvero suggestiva.

Walberswick, nel Suffolk

La spiagge sabbiosa di Walberswick è ovviamente molto frequentata d’estate, ma d’inverno la zona, che ha ricevuto il titolo di “Area of Outstanding Natural Beauty”, lascia senza parole grazie alla particolare disposizione in mezzo al fiume Blythe e alla costa del Suffolk.

Charmouth, nel Dorset

Riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’Unesco, la spiaggia sormontata dalle scogliere ricche di fossili è il cancello d’entrata naturale alla cosiddetta Jurassic Coast e rappresenta un’oasi isolata in cui dare la caccia ai reperti di un’altra era geologica.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0