Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

La folle nuotata natalizia del Serpetine Swimming Club

|
EU Network
AEMORGAN

Poche città al mondo prendono sul serio il Natale come fa Londra e i suoi abitanti fanno di tutto per rendere sempre più viva la metropoli anche quando le temperature diventano inclementi: luminarie, mercatini, spettacoli teatrali e cinematografici, beneficenza e molto altro ancora sono solo alcune tra le tante proposte che la città offre ai residenti.

Eppure, in un periodo in cui non è insolito vedere una fitta coltre di neve coprire i tetti e le strade londinesi, c’è anche chi si impegna per mantenere ben salda una tradizione che fa rabbrividire i più freddolosi (o semplicemente le persone di buon senso): stiamo parlando della classica nuotata natalizia.

Tra le più famose in città c’è quella organizzata dal Serpentine Swimming Club, ovvero la Peter Pan Cup. A meno che non si faccia parte del circolo di nuoto non è possibile partecipare alla manifestazione sportiva che si svolge la mattina di Natale, alle 9 precise, all’interno di Hyde Park. Tuttavia si può godere del crudelissimo spettacolo, si spera intabarrati quanto più possibile, dalle panchine disposte ai margini dello specchio d’acqua.

La tradizione della Peter Pan Cup è in vigore sin dal 1864, ma è dal 1903 che lo scrittore J. M. Barrie è stato associato alla gara natalizia: per circa 30 anni il romanziere ha presentato la competizione, che ha poi preso il nome dal titolo della sua opera più famosa.

Il lago ornamentale Serpentine di Hyde Park invece è stato creato addirittura nel 1730, su disposizione della regina Caroline, e contestualmente venne creato il club di nuoto dopo aver notato che molti londinesi amavano bagnarsi nello specchio d’acqua.

Ogni sabato il Serpentine Swimming Club tiene delle gare di nuoto alle 8 di mattina, che si svolgono su una distanza variabile, da 40 yard fino a un miglio (a seconda della stagione). In ogni caso però le mute subacquee sono assolutamente vietate, mentre sono concessi solo i normali costumi di bagno: una caratteristica che ha reso questa manifestazione sportiva una delle più dure e temute di tutta Londra.

Per tutti coloro che sentissero la necessità di immergersi in acqua fredda (ma non così fredda), possono recarsi presso una delle tante piscine in città, prestando però attenzione all’eventuale apertura durante le festività.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0