Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

Le avvincenti storie di alcuni dei pub più iconici di Londra

|
EU Network
AEMORGAN

La secolare tradizione dei pub di Londra è antica quanto la città stessa, e spesso nasconde storie avvincenti e molto affascinanti. D’altro canto, la classica pinta è il minimo comun denominatore sociale dei londinesi, è il ristoro di ogni cittadino, dall’operaio al poeta, dal politico all’impiegato. Oggi vi raccontiamo le storie più interessanti dei pub di Londra.

Cittie of York

Si dice che il terreno su cui sorge il Cittie of York abbia ospitato un pub o una birreria sin dal 1430; se la leggenda dice il vero, significa che questo è il pub più antico della City. E in effetti, gli ampi archi di legno e le gigantesche botti di rovere sospese sul bancone danno l’impressione di trovarsi nella sontuosa hall di una dimora Tudor. Semplicemente imperdibile.

The Black Friar

Progettato dallo scultore Henry Poole, sulla scia del movimento Arts and Crafts del 19esimo secolo, il Black Friar è bellissimo da fuori e indimenticabile da dentro.

Si chiama così perché è stato eretto nel 1875 sul sito che in precedenza apparteneva ad un convento medievale di frati Domenicani. Attualmente è uno dei pub che capeggiano la Campaign for Real Ale’s National Inventory of Historic Pub Interiors, il registro dei pub i cui interni risultano di particolare pregio storico.

The Flask

Quando si entra nel Flask sembra di essere finiti in una inquietante locanda di qualche sperduto villaggio inglese. Posto alle spalle dell’Highgate Cemetery, luogo di sepoltura di Karl Marx, questo pub risale al 17esimo secolo, epoca in cui era noto per vendere acqua di sorgente in orci di terracotta o pelle. Dall’acqua alla birra, il passo è stato breve.

The Lamb

Situato a Bloomsbury, il Lamb è un tripudio di mogano, specchi e bicchieri che risalgono all’ammodernamento (si fa per dire) del 19esimo secolo. Ma era già ben noto anche prima di allora, visto che affonda le sue radici nel 1700.

The Viaduct Tavern

Nel 1863 iniziò la costruzione del Holborn Viaduct, il ponte stradale che collega Holborn con Newgate Street, nel quartiere finanziario della City, passando su Farringdon Street e il fiume Fleet.

I lavori furono completati nel 1869, quando il Viaduct Tavern di Newgate aprì i battenti per dissetare i viandanti dell’epoca; e da allora, non ha più smesso.

The Lamb and Flag

Nascosto in una viuzza acciottolata di Covent Garden, chiamata Rose Street, c’è un piccolo gioiello che vi farà assaporare il calore degli autentici pub inglesi. Il Lamb and Flag esiste dalla bellezza di oltre 200 anni (per la precisione dal 1772), ed era uno dei posti più frequentati da Charles Dickens.

Un tempo nasceva in una zona molto violenta, tant’è che nei piani superiori del pub e sulle sue scalinate spesso si tenevano incontri clandestini di box a mani nude. Per questo era conosciuto in città anche col nome di The Bucket of Blood, cioè “Il calderone di sangue.”

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0