Bowie’s Soho: la mostra e il tour dedicati alla Soho di David Bowie

Bowie’s Soho: la mostra e il tour dedicati alla Soho di David Bowie

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Oggi è una giornata un po’ speciale per gli amanti della musica: in occasione del Record Store Day, tanti negozi di musica hanno messo in vendita una selezione speciale e limitata di dischi e vinili difficilmente reperibili e in tutta Londra sono stati organizzati numerosi eventi musicali, esibizioni dal vivo, mercatini di vinili e in-store.

In particolare, la città ha voluto dedicare questa giornata (e le prossime) al compianto David Bowie, che non solo è nato a Londra, ma ha mosso qui i primi passi della sua stellare carriera. Fino al 21 aprile, sarà infatti possibile visitare gratuitamente una mostra animata dedicata all’eclettico cantautore al 35 di Beak Street, a Carnaby.

Bowie’s Soho, curata dal Museum of Soho in collaborazione con lo Spindle Magazine e il British Record Shop Archieve, è un modo per scoprire la Soho della fine anni ’60 – inizio ’70 frequentata dall’artista allora conosciuto con il suo nome di battesimo David Jones: la mostra pop-up ripercorrerà l’amore di Bowie per la musica che circolava in questa zona centrale della capitale, così come i negozi di dischi che visitava continuamente.

Inoltre, potrete ammirare i tributi esclusivi di alcuni illustratori che hanno esplorato tutti i suoi alter ego, da Ziggy Stardust al Duca Bianco e potrete anche acquistare poster, stampe e cd dedicati all’artista.

Oltre all’esibizione potrete continuare il vostro viaggio musicale con un tour a piedi, sempre organizzato dal Museum of Soho, per esplorare dal vivo i luoghi frequentati da Bowie tra il 1960 e il 1970. Il tour si terrà domenica 17 aprile alle 14:00 partendo dalla Foyles Bookshop al 107 di Charing Cross Rd e sarà guidato dalla blogger esperta di Soho Nika Garrett. Da visitare senz’altro Denmark Street, la strada che un tempo era il luogo di ritrovo di tutti i musicisti londinesi e oggi è una via costellata di negozi di chitarre e musicali: al numero 9 si trova il bar Giaconda, frequentato in passato da Bowie, mentre la porta accanto era l’ingresso dei Central Studios, dove Ziggy fece alcune delle sue prime registrazioni. Altri posti imperdibili sono: il pub The Ship in Wardour Street, amato non solo da Bowie ma anche da John Lennon, accanto al quale si trovava un tempo il Marquee Club, locale dove il Duca Bianco si esibì agli inizi della sua carriera, e i Trident Studios in St. Anne Court dove è stata registrata Space Oddity. Il tour costa £10 (più £1.25 di prenotazione) e sono acquistabili qui.

Per ampliare i vostri orizzonti musicali, potete scaricare anche la app Carnaby Echoes che vi indicherà un percorso a piedi per visitare 13 strade di Carnaby che hanno segnato la storia della musica, dal 1920 a oggi. Ad esempio, potrete visitare il negozio Newburgh Quarter dove lavorava Boy George, esplorare il percorso che faceva Tom Jones lungo Carnaby Street con il suo ghepardo e i luoghi in cui il la danza jive è nata.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti