TEMPO-LIBERO/MOSTRE

Come nascono i profumi: un viaggio olfattivo imperdibile a Somerset House

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Tra esposizioni d’arte, eventi culturali e prelibatezza di ogni genere, Londra offre una lunga lista di attrazioni che accontentano vista e gusto tralasciando, però, l’olfatto che tra tutti i sensi è quello maggiormente legato all’inconscio, capace di far affiorare ricordi passati o proiettarci in dimensioni lontane. Per celebrare l’importanza di questa capacità sensoriale, il 21 giugno è stata inaugurata a Somerset House una mostra interamente dedicata al profumo,  “The exhibition Perfume: A Sensory Journey Through Contemporary Scent“.

L’esposizione offre un delizioso viaggio olfattivo concentrandosi su dieci profumi moderni e i corrispettivi profumieri che li hanno creati. Nell’arco del ventunesimo secolo gli esperti del campo hanno tralasciato gli aromi e i sistemi tradizionali, puntando a stupire e sconvolgere i nostri nasi, spesso utilizzando aromi inusuali e considerati negativi come quello del fumo o del sudore. I visitatori avranno, quindi, l’opportunità di immergersi in questo mondo sorprendente e non convenzionale, annusando odori particolari per comprendere il complesso processo che porta alla nascita di un profumo.

Il viaggio olfattivo della mostra si snoda in diverse stanze dedicate ognuna ad uno dei più grandi profumieri dell’ultimo secolo, tra cui Daniela Andrier, Mark Buxton, Olivia Giacobetti, Lyn Harris, Antoine Lie e Andy Tauer. In ogni camera è ricreata un’atmosfera diversa in cui si mescolano oggetti da toccare e annusare che rimandano a luoghi lontani ed esperienze di ogni tipo: si passa da una messa cattolica francese ad un letto disfatto da focosi amanti, dal deserto del Sahara ad un parco acquatico, fino ad arrivare agli sconfinati prati scozzesi. I visitatori avranno, così, a disposizione tutti gli elementi per comprendere come nasce un profumo, a partire dall’ispirazione fino alla sua realizzazione concreta.

All’entrata del museo, ad ognuno sarà consegnato anche un taccuino su cui annotare le proprie sensazioni passo passo e capire, alla fine del percorso, quante emozioni diverse può suscitare un odore su cui mai ci si era soffermati nella vita di tutti i giorni. La mostra, in più, prevede anche la visita ad un vero e proprio laboratorio in cui sono presenti tutti gli strumenti e gli ingredienti necessari per comporre scientificamente una fragranza. Per tre giorni a settimana, dal giovedì al sabato, i visitatori potranno così confrontarsi direttamente con i migliori profumieri che insegneranno loro a creare da zero i profumi più amati. Un’occasione, quindi, davvero incredibile che vi consigliamo di non perder: sarà possibile visitare la mostra fino al 17 settembre, acquistando il biglietto da £ 11,00 anche sul sito internet dell’evento stesso.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto