Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/MOSTRE

Frieze Sculpture 2019: il Regent’s Park di Londra si trasforma in un enorme giardino di sculture

|
EU Network
AEMORGAN

Decisamente non manca nulla a Regent’s Park: uno zoo, un laghetto da attraversare in barca, un teatro all’aperto e, per la sorpresa di chi non conosce Londra, anche un’università. Insomma, uno degli spazi verdi più stipati di tutta la città, ma quando si parla di cultura non se ne ha mai abbastanza.

Come ogni anno, infatti, dal 3 luglio fino al 6 ottobre il parco ospiterà una selezione delle migliori sculture di arte contemporanea. Una galleria en plein air, o ancora meglio un museo senza muri: questa è la Frieze Sculpture 2019, che quest’anno propone una selezione di opere create da ben 23 artisti.

regent's park frieze

La scelta operata da Clare Lilley (Director of Programme allo Yorkshire Sculpture Park) prevede che il parco ospiti le creazioni più suggestive di un gruppo di scultori che include: Iván Argote, Ghazaleh Avarzamani, Huma Bhabha, Peter Buggenhout, Jodie Carey, Ma Desheng, Tracey Emin, Lars Fisk, Barry Flanagan, Charlie Godet Thomas,  Leiko Ikemura,  Robert Indiana, Vik Muniz, Zak Ové, Jaume Plensa, Bettina Pousttchi, Tom Sachs, Lucy Skaer, LR Vandy, Joanna Rajkowska, Tai-Jung Um,  Bill Woodrow e Emily Young. 

Clare Lilley ha dichiarato che l’esposizione “promette di intrigare e affascinare le centinaia di migliaia di residenti, lavoratori e turisti che ogni anno percorrono il parco nei mesi estivi.

Tra le sculture più in vista, in grado di catturare l’immaginazione del pubblico, c’è senz’altro “ONE through ZERO” di Robert Indiana, un esempio monumentale della fascinazione dell’artista americano per il potere dei numeri. I più piccoli ma anche gli adulti apprezzeranno “My Melody“, rappresentazione alta tre metri di un personaggio da libro per bambini a opera dello scultore newyorchese Tom Sachs; infine, lunga oltre 4 metri, ecco la bronzea “When I Sleep“, opera figurativa tanto commovente quanto perturbante, della britannica Tracey Emin. 

regent's park frieze

Per chi volesse conoscere meglio i dettagli delle singole opere c’è un tour virtuale audio registrato dalla stessa Clare Lilly, scaricabile gratuitamente tramite l’app Frieze Art Fairs

Tutte le opere possono essere ammirate liberamente agli English Gardens di Regent’s Park, aperti dalle 5 di mattina (la chiusura invece varia a seconda del mese di riferimento).

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0