The World Goes Pop: la Pop Art in mostra al Tate Modern di Londra

The World Goes Pop: la Pop Art in mostra al Tate Modern di Londra

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

“Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti” annunciava la profezia di Andy Warhol, così emblematica da essere stata incisa anche sulle mura del Museum of Modern Art di New York nel 1970; e quale altra frase poteva essere più espressiva in qualità di manifesto della Pop Art se non quella di questo grande artista?

E’ proprio in onore di questo movimento, nato negli anni ’50 in Gran Bretagna, e degli artisti che hanno contribuito a renderlo famoso sfidando il dominio della cultura consumistica del dopoguerra, che la Tate Modern, in partnership con Ernst Young, terrà una mostra radicale intitolata “The World Goes Pop”, che racconta la storia globale di questo fenomeno artistico e culturale rivelandone un lato inedito.

La mostra, che si svolgerà dal 17 settembre 2015 al 24 gennaio 2016, collegherà le varie location situate in tutto il mondo in cui l’arte è stata prodotta nel corso del decennio 1960 e 1970, passando per America Latina, Asia, Europa e arrivando al Medio Oriente. Indagherà anche su come le culture e i diversi paesi hanno risposto al movimento, mostrando come i più grandi artisti del XX secolo quali Andy Warhol, David Hockney e Richard Hamilton, attraverso materiali come imballaggi, pubblicità, musica pop e fumetti, hanno criticato il mercato di massa globale e gli effetti che il capitalismo ha generato sulla società.

La Tate Modern ci riporta indietro nel tempo all’epoca del meraviglioso postmodernismo, in quella che si preannuncia essere una delle mostre più importanti del 2015, dove serigrafie di Marilyn Monroe, Elvis Presley e lattine di zuppa Campbell la fanno da padrone. La natura degli argomenti trattati nelle opere prodotte da questi grandi artisti sarà molto varia: dalla politica alle proteste pubbliche, dalla cultura del corpo ai beni di consumo, e dei fumetti al folk, esprimendo appieno la libertà degli artisti.

La mostra, che comprende più di 200 opere appartenenti ad artisti mainstream e non, rivela come la pop art non è mai stata solo una celebrazione della cultura consumistica occidentale, quanto un linguaggio internazionale sovversivo di protesta: lingua che è oggi più attuale che mai.

Per avere informazioni sulla mostra, seguite l’hashtag #WorldGoesPop o se siete interessati a partecipare trovate tutte le informazioni necessarie e i prezzi nel sito.

Tate Modern

Bankside London SE1 9TG

Numero: +44 (0)20 7887 8888

Email: visiting.modern@tate.org.uk

Orari di apertura

Domenica – Giovedì, 10.00–18.00

Venerdì – Sabato, 10.00–22.00

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti