TEMPO-LIBERO/MOSTRE

“Videogames”: l’incredibile mostra del Victoria & Albert Museum interamente dedicata ai videogiochi

|


Noi cosiddetti millennial abbiamo la fortuna di essere cresciuti nell’età d’oro dei videogame, quella che è passata dagli arcade disponibili solo nelle sale bar, alle console casalinghe dove potevamo giocare a capolavori come Super Mario, Sonic, Street Fighter, e via dicendo. Abbiamo anche assistito all’avvento della Playstation, che negli anni ’90 rappresentava il top della tecnologia, e ora viene venduta ai collezionisti per 50 euro.

Ma chi è nato negli anni 2000 è cresciuto con la cultura dei videogame ben integrata nei media. Dopo qualche decennio relegato a semplice intrattenimento, nel ventunesimo secolo i videogiochi hanno acquisito una loro identità ben precisa: anche i non-gamers o i vecchi detrattori si sono resi conto che i  videogiochi possono raccontare storie complesse e ricche di significato al pari delle pellicole cinematografiche.

Ed è proprio da questo spunto che partirà la nuova mostra del Victoria & Albert Museum: Videogames. La mostra, prevista per settembre, esplorerà lo sviluppo e l’evoluzione dei videogiochi a partire dalla metà degli anni duemila, focalizzandosi su come Internet abbia influenzato il successo e la cultura che si è sviluppata attorno alle comunità di gamers.

Il V&A è un museo incentrato sul design e le arti decorative: per questo motivo la mostra sui videogiochi punterà l’attenzione soprattutto sui progetti innovativi di design generati attraverso la creazione di vari mondi online.

Con questa mostra, il V&A si affianca ad altri musei che hanno scelto il videogioco come tema di una mostra o strumento di comunicazione. Una delle più famose è proprio quella del vicino Science Museum, che con l’annuale evento Power Up espone la storia dei videogame attraverso eventi interattivi.

La mostra Videogames del Victoria & Albert Museum aprirà l’8 settembre 2018. Al momento non ci sono ancora i biglietti disponibili, ma tenete d’occhio il sito ufficiale del museo per la disponibilità. Ricordiamo comunque che le mostre speciali sono totalmente gratuite per i possessori della membership del museo.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0