TEMPO-LIBERO/MUSEI

The Clockworks Museum: un piccolo museo poco conosciuto di orologi antichi

|
EU Network

Con smartwatch al polso e cellulari sempre connessi chi guarda ancora in alto in cerca di un orologio da muro, un pendolo, o addirittura una torre che segna le ore? Eppure viviamo nella città che ospita uno degli orologi più grandi del mondo, su quella che certamente è la torre campanaria più famosa del mondo. Anzi, a dirla tutta, la torre del Big Ben ne vanta quattro di orologi: uno per ogni facciata.

Gli orologi hanno una storia affascinante e complessa, soprattutto nel passaggio dall’era meccanica a quella elettrica: ed è di questo che parla The Clockworks, un laboratorio di orologi elettrici che ospita anche un piccolo museo aperto al pubblico e totalmente gratuito.

Qui abbiamo incontrato Johan ten Hove, un olandese trapiantato a Londra per seguire la sua formazione di orologiaio, e che lavora ora al’interno di questa bottega: all’apparenza un luogo qualunque, ma qui si fabbricano orologi elettrici personalizzati per importanti clienti in tutto il mondo.

Ma il pezzo forte di The Clockworks è la sua collezione di orologi elettrici storici, risalenti addirittura alla fine del XIX secolo: una collezione iniziata dal fondatore James Nye, appassionato orologiaio fin dall’età di quattordici anni, e oggi direttore del laboratorio-museo.

Ogni orologio rappresenta una storia a se stante, che va dalla produzione artigianale dei primi tempi in cui l’avvento dell’elettricità ha fatto capolino in questa industria, fino alla produzione di massa, passando per le innovazioni nei meccanismi e le differenze di design. Johan ci ha accompagnato all’interno della stanza elencando in minuziosi dettagli i funzionamenti di diversi orologi all’apparenza uguali tra di loro, ma differenti dentro il proprio corpo ricco di minuzie meccaniche. Gli orologi hanno praticamente preso vita sotto i nostri occhi.

Oltre a un excursus sulla storia dei diversi modelli, si impara anche come la stessa meccanica degli orologi, unita alle innovazioni elettriche, abbia permesso allo sviluppo di altre tecnologie come gli allarmi anti-incendio e le comunicazioni telegrafiche. Johan ci ha permesso anche di dare un’occhiata al laboratorio per avere uno sguardo più ravvicinato sul lavoro di questi artigiani.

Il museo degli orologi si trova a West Norwood, a due passi dal famoso cimitero monumentale. L’ingresso al museo è totalmente gratuito, ma è disponibile solo su appuntamento, sia per singoli individui che per gruppi. Se volete organizzare una visita, contattate i responsabili di The Clockworks tramite l’indirizzo email che trovate sul loro sito ufficiale.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0