Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/MUSICA-DAL-VIVO

Cibo di qualità e musica dal vivo: “Pub in the Park” torna a Londra in estate

|
EU Network
AEMORGAN

La Gran Bretagna sta imparando lentamente a convivere con la pandemia da Covid-19 e per quanto la vita non sia ancora tornata quella di prima, un po’ alla volta stiamo reclamando spazi vitali e occasioni di socialità, sempre all’insegna del rispetto delle norme sanitarie.

Tra i prossimi appuntamenti di questo tipo, segnaliamo il ritorno di un festival molto amato per il suo unire l’alta cucina di chef rinomati e la buona musica. Stiamo parlando del Pub in the Park, la creazione del cuoco stellato Michelin Tom Kerridge, che, come al solito, attraversa tutta la Gran Bretagna durante i mesi estivi.

Questa volta la kermesse arriverà a Londra non solo una volta ma due: la prima in quel di Dulwich Park, il 26 e 27 giugno, la seconda ai giardini di Chiswick, dal 3 al 5 settembre.

Molto interessanti e per tutti i palati musicali gli artisti ospiti. Si va dai Kaiser Chiefs a Gabrielle, passando per Beverley Knight e Marc Almond e finendo con un djset curato dai Basement Jaxx. Ma come abbiamo detto, il vero punto di forza della manifestazione sono i pub e i ristoranti che saranno presenti con i loro stand: spicca ovviamente il The Hand & Flowers del fondatore Kerridge, lo Star Inn di Andrew Pern, il Little Social di Jason Atherton e il Kanishka di Atul Kochhar.

I biglietti saranno acquistabili dal 19 marzo sul sito ufficiale. Varie le tipologie di prezzi proposte, che variano in base alla fascia oraria prescelta: si sale fino a 100 sterline per il trattamento VIP (che include l’ingresso preferenziale, l’accesso alla VIP Lounge, una sessione di domanda e risposta con gli chef, tre drink omaggio e due piatti, incluso uno del ristorante di Tom Kerridge) per scendere fino alle 21 per i bambini dai 6 ai 15 anni.

Inoltre, per ringraziare tutti coloro che sono stati e continuano a essere in prima linea nella lotta al Covid, saranno messi a disposizione 8mila biglietti gratuiti per i lavoratori chiave del sistema sanitario e non solo. Vi consigliamo infine di iscriversi alla newsletter di Pub in the Park per poter avere un anticipo di un giorno sull’acquisto dei biglietti.

Non si può non accennare alle misure sanitarie in vigore durante il festival, certificato “Good to Go”, da Visit Britain. Le postazioni da cui assistere ai concerti saranno separate in palchetti separati in modo da creare il necessario distanziamento sociale.

A questo scopo, sono state fornite rassicurazioni sullo spazio a disposizione, maggiore rispetto al solito, proprio a tal fine. In vigore anche il contingentamento delle presenze e la sanificazione di tutte le aree, mentre lo staff avrà cura di indossare sempre mascherini e dispositivi di protezione personale.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0