Paint your London: Walthamstow diventa un museo a cielo aperto grazie alla street art

Paint your London: Walthamstow diventa un museo a cielo aperto grazie alla street art

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

L’arte di strada come mezzo di riqualificazione urbana e incentivo alla crescita economica: è questo l’obiettivo del progetto Paint your London.

Dal 18 marzo, ventisette artisti di strada, patrocinati dal sindaco di Londra, Boris Johnson, stanno mettendo a disposizione la loro arte per creare dei murales e istallazioni di street art sugli edifici di Walthamstow e dell’intera Waltham Forest, creando un vero e proprio museo d’arte contemporanea all’aria aperta.

Tra colori sgargianti, temi astratti, politici o raffigurazioni di animali, questo evento non funge solo da vetrina per promuovere la creatività e il talento dei pittori di strada, ma vuole anche migliorare l’estetica di quest’area situata nell’est londinese, cercando così di convincere gli abitanti del centro (e non solo) a scoprire queste zone. Walthamstow, che si trova nel borough di Waltham Forest, è un quartiere residenziale per lo più abitato da persone di ceto medio basso e, a livello architettonico, le case tendono ad essere più o meno tutte uguali.

“Walthanstow è al centro di un processo di riqualificazione urbana e l’arte di strada è un modo per supportarla e rendere questi luoghi unici” ha detto Mark Clark, co-fondatore del Wood Street Wall (l’organizzazione che si occupa dell’evento) “abbiamo coinvolto le autorità locali e i commercianti affinché capissero l’importanza che oggi ricopre l’arte a Londra”. Il contributo dell’industria culturale e creativa allo sviluppo dell’economia locale in tutta la capitale britannica è infatti pari a 34.6 miliardi di sterline. I singoli artisti hanno contattato i proprietari di case e negozi chiedendo loro di poter dipingere sui muri esterni: dove hanno ricevute risposte positive, hanno iniziato a dipingere.

L’arte diventa quindi un modo per dare unicità e una nuova vitalità all’est di Londra, cercando anche di ricreare il senso di comunità tra le persone che abitano la zona. Jane Luarie, un’artista coinvolta nel progetto, ha dichiarato al The Telegraph: “Quello che vogliamo è portare gli adulti e i bambini fuori casa per riunirsi in una comunità creativa. La cosa che mi piace di più del dipingere per strada è che le persone di tutte le età si fermano a osservare quello che faccio, mi fanno domande, si radunano, mi danno consigli. Questo è proprio quello di cui abbiamo bisogno: più comunità, più creatività, più arte condivisa”.

Infine, questo evento ha l’obiettivo di accendere i riflettori anche sul problema della crisi abitativa che si abbatte sempre di più su Londra.

La manifestazione si concluderà lunedì 28 marzo: per ammirare le creazioni vi basterà fare un giro a piedi o in bicicletta per Walthamstow, partendo dal 127 di Winchester Road (Highams Park, London E4 9LJ) dove si trova il primo murale.

Grazie poi alla Walthamstow Village Resident’s Association, un’associazione non-profit di residenti locali, nel quartiere si organizzano anche eventi di vario tipo e mercatini, quindi potete approfittarne per dedicare una giornata alla scoperta di questa zona più periferica di Londra. Per conoscere tutti ciò che è in programma consultate questo sito, mentre per maggiori info su Paint your london potete collegarvi alla pagina ufficiale dell’evento.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti